Caso Tim Prime: l’Antitrust archivia il procedimento

Il caso Tim Prime è stato archiviato, nessuna conseguenza per l'operatore telefonico.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Il caso Tim Prime è stato archiviato, nessuna conseguenza per l'operatore telefonico.

Dopo le numerose denunce pervenute all’Antitrust tra il 26 febbraio e il 28 aprile 2016, era stata aperta un’istruttoria per il cosiddetto caso Tim Prime.

L’operatore telefonico Telecom/Tim, accusato di pratica commerciale scorretta per l’attivazione automatica di un servizio aggiuntivo dietro pagamento di una somma in denaro senza specifico consenso da parte dei clienti.

Tim Prime era un servizio che veniva attivato, quindi,  in modo che il cliente subisse passivamente il tutto.

Tim Prime archiviazione del caso

La stessa Telecom lo scorso 6 aprile avrebbe sospeso, però, l’operazione Tim Prime prima che l’attivazione divenisse effettiva.

Dopo aver ascoltato il parere dell’Agcom, l’Antitrust ha deciso di archiviare il caso poichè il servizio, che sarebbe dovuto partire dal 10 aprile per i primi clienti, non è in realtà mai stato attivato proprio a causa della sospensione dell’operazione da parte dell’operatore.

Telecom, inoltre, ha inviato all’Antitrust, il 29 aprile scorso, una memoria in cui affermava di voler rinunciare in modo definitivo all’attivazione del servizio Tim Prime. Questo significa che per i clienti Telecom mobile non c’è stata alcuna conseguenza.

Per conoscere l’intere vicenda potresti leggere anche:

Tim Prime, l’Antitrust chiude l’istruttoria: cosa fare

Tim prime: dopo la diffida il servizio si autosospende

Tim Prime: l’Aduc verso la class action a Telecom

Tim Prime, come disattivare l’offerta prima che sia attivata

Tim Prime: aperto provvedimento Antitrust per pratica commerciale scorretta

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Telefonia&Internet, Offerte Tim