Carte prepagate: è boom tra i giovanissimi

Diffuse grazie agli acquisti on line, le carte prepagate sono diventate uno strumento di controllo del budget personale dei più giovani. Ecco i vantaggi e gli svantaggi della carta prepagata

di Redazione Finanza Personale, pubblicato il

Carta prepagata vantaggi – Tra le numerose finalità, le carte prepagate riescono a ricomprendere anche quelle di educazione al controllo del budget personale. Per questa e altre ragioni, la loro diffusione all’intero dei nuclei familiari, con prevalente destinazione verso i giovanissimi, ha costituito nel tempo una valida  alternativa ai conti correnti “tradizionali” offerti dalle banche. Carte prepagate dove – Per quanto riguarda il solo segmento dei più giovani, infatti, la carta prepagata, ricaricabile o monouso, risulterebbe una delle scelte più appropriate per facilità di utilizzo e di gestione. Le carte prepagate non sono collegate a conti correnti, e la somma a disposizione – che solitamente è ricaricata dal genitore – è normalmente molto contenuta. Il loro acquisto è effettuabile presso filiali bancarie, online o presso rivenditori autorizzati, e possono essere richieste dietro sola esibizione del  documento di identità e del codice fiscale, con firma del genitore in caso di destinazione in favore del minore d’età. Acquisti on line carte prepagate – Grazie alla possibilità di un loro pronto utilizzo per gli acquisti online, inoltre, le carte prepagate hanno avuto una più facile diffusione nei portafogli degli italiani. Stando a recenti analisi, infatti, 8 famiglie su 10 avrebbero mostrato una maggiore propensione per lo shopping online nel corso degli ultimi anni, e la carta prepagata è stata lo strumento di pagamento prevalente (in 7 casi su 10). Ancora, il 70% dei giovani tra i 16 e i 26 anni scelgono la carta prepagata per effettuare gli acquisti anche al di fuori dei negozi online e, di questi, il 40% lo fa principalmente per la comodità di non dover portare con sé del denaro contante.

Carta prepagata: caratteristiche principali

Numerose sono le ragioni per le quali il mondo giovanile sembra essere sempre più indirizzato alla gestione dei propri risparmi attraverso tale strumento: in primis, non occorre effettuare preventivi prelevamenti per poter compiere gli acquisti; inoltre, i termini di maggiore sicurezza, di contenimento in termini di tempo per le transazioni commerciali, di maggiore controllo delle spese e di migliore monitoraggio delle stesse, permettono di garantire una netta e diffusa preferenza delle prepagate nei confronti del denaro contante, unitamente alla generale comodità d’uso e alla ampia accettabilità dello strumento in Italia all’estero, che rendono la prepagata l’alternativa al conto corrente alla paghetta settimanale dei genitori per i giovani. Carta prepagata budget mensile – Per quanto concerne il budget di spesa mensile, di rado si denota lo sforamento del tetto dei 100 euro mensili, con utilizzi medi che si attestano per più di quattro volte al mese nel 53% dei casi e per due volte al mese nel 21%. Carte prepagate costi di ricarica – Tuttavia, non solo di pregi è costituito tale strumento di pagamento. Nella scelta della carta prepagata particolare attenzione occorre rivolgere ai costi di ricarica, che possono incidere in modo significativo nell’onerosità dello strumento, soprattutto nei casi di continui e piccoli versamenti. A completezza valutativa, attenzione anche alle altre voci di costo: spese di emissione elevate e commissioni non trascurabili per il prelievo di contante possono inficiare i vantaggi sopra elencati.    

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte