Carte per viaggiare: ecco le principali

Di carte per viaggiare ce ne sono molte: ecco le principali.

di , pubblicato il
Di carte per viaggiare ce ne sono molte: ecco le principali.

Di carte per viaggiare ce ne sono molte ma non tutte sono l’ideale per i viaggiatori perché può capitare che alcune offrano dei tassi di cambio non eccellenti. In altri casi, invece, potrebbero richiedere delle commissioni più elevate per i prelievi da sportelli bancomat non italiani. Ecco allora le principali per viaggiare.

Le principali carte per viaggiare

Sicuramente una delle principali carte per viaggiare è la Revolut che darà la possibilità di gestire i propri risparmi in più di centocinquanta valute (quindi euro, dollaro, sterlina etc). Grazie all’iban italiano, poi, sarà anche possibile effettuare bonifici in tutto il mondo senza pagare nulla. Sicuramente il punto di forza di questa carta sarà che tutti i pagamenti sia in valuta che in euro non avranno commissioni mentre il tasso di cambio applicato sarà quello più vantaggioso.

Se la carta verrà persa o smarrita, poi, la si potrà bloccare all’interno della app e subito ne verrà inviata una nuova. Qualora la si dovesse trovare, poi, la si potrà sbloccare facilmente sempre dalla app. In più grazie all’applicazione si potrà decidere se disattivare alcune funzioni del proprio conto come i pagamenti con banda magnetica e contactless. Infine attivando il sistema di sicurezza basato sulla posizione si potrà capire se la propria carta viene utilizzata in luoghi diversi da quelli nei quali ci si trova. Sarà poi Revolut a bloccare immediatamente tali pagamenti sospetti e segnalarli subito al cliente.

La N26

La carta N26 della banca tedesca sarà anch’essa ottima per viaggiare in quanto tutti i pagamenti sia in valuta straniera che in euro saranno gratuiti. I prelievi da Bancomat, invece, avranno una commissione dell’1,7% qualora essi vengano effettuati in luogo non appartenente all’area euro.

Il tasso di cambio, poi, sarà reale in quanto utilizzando la Mastercard N26 non vi saranno maggiorazioni o commissioni nascoste durante le transazioni in valuta estera. E poi, si riceverà una notifica in tempo reale dopo ogni attività che si farà sul conto come ad esempio un bonifico, un pagamento, un prelievo, etc. Infine si potrà bloccare o sbloccare la carta quando si vuole, si potrà modificare il pin, impostare i limiti della carta ed abilitare o disabilitare i pagamenti online e all’estero mediante l’applicazione.

Leggete anche: N26 ed il Coronavirus: da oggi una nuova funzione

[email protected]

Argomenti: ,