Carta di credito biometrica con impronta digitale: ecco le principali caratteristiche e come funziona

Ecco le principali caratteristiche e come funziona la carta di credito biometrica con impronta digitale di Mastercard e Visa che presto arriverà anche in Italia.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le principali caratteristiche e come funziona la carta di credito biometrica con impronta digitale di Mastercard e Visa che presto arriverà anche in Italia.

Dopo l’introduzione dei pagamenti in contactless le nostre carte di credito potrebbero subire una nuova modifica. Esse, già dal 2019, potrebbero possedere un piccolo sensore per effettuare i pagamenti mediante la scansione dell’impronta digitale invece del pin. Il loro nome è quello di carte biometriche.

Come funzionano le carte di credito biometriche?

Nel prossimo futuro le carte Mastercard e Visa in Italia ed in Europa avranno dei piccoli sensori grazie ai quali potremo effettuare acquisti mediante la scansione dell’impronta digitale. Ci si chiede quindi come esse funzioneranno. Ebbene si dovrà associare l’impronta di uno o più dita alla nostra carta di credito e, una volta, che ci recheremo alla cassa per effettuare l’acquisto desiderato invece di digitare il pin si userà l’impronta digitale per autorizzare la transazione. In questo modo tutto sarà più semplice e ancora più sicuro in quanto non si rischierà mai che qualcuno possa memorizzare il nostro pin.

Per la scansione dell’impronta digitale si sfrutterà la tecnologia EMV che memorizzerà le informazioni degli utenti sui circuiti e sul chip. Al momento il sistema EMV è stato sviluppato soltanto per funzionare sulle carte di credito che si inseriscono su Pos per cui tale sistema non sostituirà il pagamento contactless ma soltanto quello con il Pin.

Carte di credito Mastercard biometriche e Visa

Da aprile 2017 Mastercard ha diffuso alcune carte di credito con sensore per le impronte digitali in alto a destra in Sud Africa. La carta è uguale a quelle che conosciamo noi ma in alto a destra c’è un piccolo spazio dove bisogna inserire l’impronta digitale per effettuare un pagamento. Nel 2018  è iniziata una nuova fase di sperimentazione in Bulgaria e tra la fine del 2018 e inizio 2019 tali carte dovrebbero essere lanciate anche in Italia. Mastercard comunica che esse sono davvero vantaggiose per i clienti in quanto l’autenticazione mediante il sistema biometrico (attraverso l’impronta digitale) conferma in modo unico che la persona che sta usando la carta è la titolare di essa. Infine il loro utilizzo potrà avvenire da qualunque terminale EMV in tutto il mondo.

Anche Visa ha avviato la sperimentazione della carta di credito con sensore per impronte digitali ma a Cipro ottenendo dei buoni riscontri. Con tutta probabilità, quindi, si inizieranno a rilasciare carte Visa con sensore digitale già nella prima parte del 2019 in tutti i paesi europei compresa l’Italia.

Leggete anche: Carta di credito prepagata Viabuy Mastercard “senza controllo di solidità finanziaria e reddito”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Carta di debito e di credito