Carburanti: Ip e Tamoil aumentano i prezzi

Rialzi rispettivamente di 0,5 e 1 centesimo per la benzina offerta da Ip e Tamoil alla pompa. I prezzi medi nazionali salgono a 1,657 euro/litro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Rialzi rispettivamente di 0,5 e 1 centesimo per la benzina offerta da Ip e Tamoil alla pompa. I prezzi medi nazionali salgono a 1,657 euro/litro

Nuovi assestamenti al rialzo sulla rete carburanti, mentre si registra una lieve discesa delle quotazioni dei prodotti petroliferi sui mercati internazionali. A muoversi oggi sono Ip e Tamoil: la prima ha rivisto all’insù di 0,5 centesimi i prezzi raccomandati di benzina e diesel, mentre la seconda ha aumentato di 1 centesimo la sola verde.

Sul territorio in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8h 00 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,545 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,540 a 1,560 euro/litro (no-logo 1,520). Per il diesel si rileva invece un prezzo medio pari a 1,395 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,387 a 1,414 euro/litro (no-logo a 1,370).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,657 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,612 a 1,725 euro/litro (no-logo a 1,550), mentre per il diesel la media è a 1,510 euro/litro, con le compagnie da 1,472 a 1,573 euro/litro (no-logo a 1,400). Il Gpl, infine, va da 0,578 a 0,591 euro/litro (no-logo a 0,568).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Carburanti, Risparmio

I commenti sono chiusi.