Cambio ora solare 2018: data di ottobre, risparmio energetico e info abolizione cambio ora

Cambio ora da legale a solare 2018: ecco la data di ottobre, le info sul risparmio energetico e quelle sull'abolizione del cambio ora.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Cambio ora da legale a solare 2018: ecco la data di ottobre, le info sul risparmio energetico e quelle sull'abolizione del cambio ora.

L’autunno è arrivato e con esso arriverà anche il cambio di ora che da legale tornerà ad essere solare. In questi giorni alle 7 del mattino è ancora buio per cui il cambio servirà proprio ad alzarsi con la luce ma di conseguenza farà buio prima. Ecco allora la data in cui l’ora si dovrà spostare, le info sul risparmio energetico e quelle sull’abolizione del cambio di ora.

Info abolizione cambio ora

A seguito del referendum sul cambio di ora che ricevuto 4,6 milioni di voti da quasi tutti i cittadini del nord Europa, l’84% ha votato per l’abolizione del cambio d’ora due volte all’anno. Ogni Stato potrà decidere autonomamente se tenere sempre l’ora legale o quella solare. Lo stop potrebbe esserci già dal prossimo anno. L’ultimo passaggio all’ora legale potrebbe esserci quindi il 31 marzo 2019 oppure il 27 ottobre 2019 mentre se si resterà con l’ora solare. E’ vero che ogni Stato deciderà in maniera autonoma se tenere l’ora legale o quella solare ma lo dovrà fare coordinandosi con i Paesi confinanti in modo tale da non creare problemi al corretto funzionamento del mercato interno. Entro aprile 2019, comunque, ogni Stato dovrà notificare se applicherà l’ora legale o quella solare anche se servirà entro marzo l’ok sia del Consiglio che del Parlamento Europeo.

Risparmio Energetico in Italia con l’ora legale e data cambio ora da legale a solare

In Italia l’ora legale ovvero quella estiva fa risparmiare davvero e questo è comunicato dalla Società Terna. Il nostro Pese, quindi, dovrà valutare bene se restare tutto l’anno con l’ora legale o se passare definitivamente a quella solare che tornerà in auge nella notte tra il 27 ed il 28 ottobre 2018 (alle 3) quando le lancette dei nostri orologi si sposteranno un’ora indietro. Si recupererà così à il sonno perduto con lo scorso cambio. Il nuovo orario ci accompagnerà così fino alla fine di marzo 2019.

Tornando al risparmio energetico, la Terna che è la società che gestisce la rete elettrica nazionale nel nostro paese, ha comunicato che dal 26 marzo 2016 grazie al cambio ora  (quindi ad un’ora di luce in più al giorno), l’Italia ha risparmiato 567 milioni di kilowattora quanto il consumo medio di oltre duecento famiglie. Inoltre nell’atmosfera vi sono state meno emissioni di anidride carbonica pari a 320 mila tonnellate. Nel dettaglio, poi, considerando che nel periodo di riferimento al cliente 1 kilowattora è costato circa 19,5 centesimi al lordo delle imposte, il risparmio per il 2017 è stato di 100 milioni di euro. Detto questo dopo il via libera del Parlamento e del Consiglio Europeo il nostro Paese dovrà valutare a fondo cosa fare.

Leggete anche: Abolizione cambio ora legale e solare: che cosa cambierà nel 2019 e quali benefici economici.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Eventi, Risparmiare