Cambio ora legale e ora solare, il voto arriva in Francia ma quanto davvero si risparmia

Oggi 3 marzo voto in Francia per decidere se scegliere l'ora legale o solare. Ecco allora la data del cambio in Italia e quanto si risparmia davvero.

di , pubblicato il
Oggi 3 marzo voto in Francia per decidere se scegliere l'ora legale o solare. Ecco allora la data del cambio in Italia e quanto si risparmia davvero.

Il cambio di ora da solare a legale in Italia ci sarà il prossimo 31 marzo. Potrebbe essere l’ultima volta in cui si effettuerà tale passaggio ma senza che i cittadini abbiano espresso il loro consenso. I francesi, invece, oggi voteranno per decidere sul da farsi. Le info in merito e quanto si risparmia davvero con il cambio di ora.

Ora legale o solare, tutto l’anno?

Mentre in Italia non è stata avviata nessuna consultazione in Francia oggi i cittadini daranno la loro preferenza sull’ora legale e solare estesa a tutto l’anno. Il voto lo si darà sul sito dell’Assemblea Nazionale. Ricordiamo che si è arrivati a tale consultazione perché lo scorso settembre i cittadini europei hanno espresso il desiderio di eliminare l’ora legale a partire dal 1° aprile 2019. Per l’Italia, quindi, quello del 31 marzo sarebbe potuto l’ultimo cambio di ora. Il Consiglio dell’Unione Europea ha deciso poi di lasciare che gli stati membri decidessero autonomamente il da farsi ed entro il 31 dicembre 2018 si sarebbe dovuto trovare un accordo sull’abolizione dell’ora legale. Cosa che ovviamente non è avvenuta.

I problemi sono molteplici come quello dell’adeguamento ai sistemi di navigazione aerea. Quindi il risultato è stato che i ministri dei trasporti della UE hanno proposto come data per porre fine al cambio di ora il 2021. Questo perché la data sarebbe comune a tutti per cui si eviterebbe che si creino diversi orari negli stati Ue. La Francia, però, ha anticipato tutti ed oggi proporrà un sondaggio per conoscere l’opinione dei cittadini. Quel che si sa è che al momento l’80% di loro è favorevole allo stop dell’ora legale propendendo per l’ora solare tutto l’anno.

Quanto si risparmia con il cambio dell’ora

Secondo quanto affermano alcuni studi, l’impatto energetico per lo stop dell’ora legale sarebbe contenuto e non porterebbe a conseguenze troppo significative per la salute pubblica. La Terna, però, sottolinea che l’Italia ha risparmiato con l’ora legale davvero molto. Parliamo di 554 kilowattora pari al consumo annuo di 250 mila famiglie. Grazie a ciò anche l’ambiente ne ha tratto giovamento in quanto le emissioni di anidride carbonica nell’universo sono state inferiori di 290 mila tonnellate. Secondo tali dati, quindi, in Italia lo stop dell’ora legale non porterebbe a vantaggi significativi. Il punto è che il nostro paese non ha ancora preso una decisione in merito al futuro e non ha avviato alcuna consultazione pubblica. Sicuramente, quindi, i tempi per l’abbandono del doppio orario saranno sicuramente molto lunghi.

Leggete anche: Addio cambio ora legale e solare: stop all’abolizione, possibile rinvio al 2021? Ecco i nodi da sciogliere.

 

Argomenti: ,