Buoni fruttiferi postali: Poste Italiane lancia il “Buono rinnova” che premia la fedeltà

Poste Italiane lancia un nuovo prodotto per investire nel breve-medio periodo: parliamo del Buono Rinnova.

di , pubblicato il
Poste Italiane lancia un nuovo prodotto per investire nel breve-medio periodo: parliamo del Buono Rinnova.

Oggi 3 giugno è stato lanciato un nuovo prodotto da Poste Italiane. Parliamo del “Buono rinnova” ovvero di una nuova tipologia di buoni fruttiferi postali che premieranno la fedeltà. Essi saranno il prodotto ideale per investimenti nel breve-medio periodo ma in caso di necessità sarà possibile chiedere il rimborso anticipato.

Detto ciò ecco le principali caratteristiche del nuovo prodotto di Poste Italiane nonché i rendimenti. Ricordiamo che le condizioni sono in vigore da oggi 3 giugno 2020.

Buono rinnova di Poste Italiane

Il Buono rinnova è il nuovo titolo dedicato a chi è in possesso di almeno un buono scaduto a partire dal 1° maggio 2020 e rimborsato. Tale tipologia di buono darà la possibilità di reinvestire il proprio capitale fino a 6 anni chiedendo il rimborso anticipato anche dopo 3 anni dalla data di sottoscrizione con il riconoscimento degli interessi previsti per il primo triennio. Poste comunica che si potranno acquistare anche più buoni rinnova dopo aver rimborsato il proprio buono scaduto ma si potrà farlo in un unico giorno che potrà essere anche il successivo a quello del rimborso.

Tale tipologia di titolo sarà un investimento ideale nel breve e nel medio periodo. In caso di necessità, poi, sarà possibile chiedere il rimborso anticipato e si avrà diritto alla restituzione del capitale investito. Si avrà flessibilità di rimborso anche dopo il 3° anno con il riconoscimento degli interessi che nel frattempo matureranno.

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti: Buoni postali fruttiferi: occhio alla serie Q, e Q/P e tassi migliori di fine mese

Sottoscrizione e rendimenti

I buoni fruttiferi postali Rinnova potranno essere sottoscritti in modalità online o in ufficio postale. Nel primo caso solo se si è titolari di un libretto smart abilitato ai servizi dispositivi online o se si è titolari di un conto corrente BancoPosta abilitato ai servizi dispositivi online.

Tale buono, poi, potrà essere sottoscritto anche presso gli uffici postali cercando quello più vicino alla propria dimora. Si ricorda che in quest’ultimo caso sarà necessario portare con sé il proprio documento di identità i corso di validità ed il codice fiscale.

Per quanto concerne i rendimenti in vigore da oggi 3 giugno, segnaliamo che il rendimento effettivo annuo lordo al termine del 3°anno sarà dello 0,25%  mentre quello al termine del 6° anno sarà dell’1%.

Si ricorda infine che i Buoni Rinnova, così come tutti gli altri, diventeranno infruttiferi dal giorno seguente alla scadenza e che trascorsi dieci anni si prescriveranno.

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti: Buoni postali fruttiferi AA3: Poste si rifiuta di versare l’importo per prescrizione, la risparmiatrice si affida all’ABF e vince

[email protected]

Argomenti: ,