Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane: calcolo rendimento online e come capire quanto valgono

Ecco le info sul calcolo del rendimento online e come capire quanto valgono i buoni fruttiferi postali di Poste Italiane.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le info sul calcolo del rendimento online e come capire quanto valgono i buoni fruttiferi postali di Poste Italiane.

I buoni fruttiferi postali di Poste Italiane sono un prodotto sicuro per chi desidera investire i propri risparmi. Essi infatti restituiscono il capitale versato quando si vuole e sono emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti che è una società per azioni a partecipazione statale controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Si chiede però se è possibile effettuare il calcolo del rendimento online e come fare a capire quanto valgono. Ecco le info.

Bfp: calcolo rendimento online

I bfp di Poste Italiane sono un investimento sicuro perché con il passare del tempo è possibile non solo recuperare il capitale investito ma anche gli interessi che sono proporzionali al vincolo. Ciò significa che più esso sarà lungo, maggiori saranno gli interessi. Per calcolare il rendimento online dei buoni fruttiferi postali ci si dovrà recare sulla pagina web delle Poste relativa ai buoni ed inserire i dati del proprio buono. Nel dettaglio bisognerà inserire la data di sottoscrizione nonché quella di rimborso, la tipologia del buono (niente paura comparirà una tendina dalla quale selezionarla), la valuta che sarà in lira ed euro e l’importo. Inserendo tali dati il programma di Poste effettuerà il calcolo e così si potrà sapere quanto vale il titolo in possesso. Lo stesso procedimento potrà essere fatto collegandosi al sito della Cassa Depositi e Prestiti.

Buoni fruttiferi postali: come fare a capire quanto valgono?

Ebbene per capire quanto i bfp in nostro possesso valgono è necessario conoscere le condizioni di sottoscrizione degli stessi. Esse vengono fornite al cliente prima che egli effettui la sottoscrizione in modo tale da poter investire in maniera più che consapevole. Qualora abbiate sottoscritto, ad esempio, dei buoni a diciotto mesi, vi comunichiamo che gli interessi si matureranno già dopo i primi sei mesi e di sei mesi in sei mesi il tasso di interesse aumenterà. Nel dettaglio: nel primo il tasso annuo sarà dello 0,01%, nel secondo semestre dello 0,15% mentre per il terzo dello 0,20%. Grazie ad alcuni semplicissimi calcoli, quindi, si potrà sapere dopo un determinato periodo a quanto ammonta il buono (si dovranno aggiungere le percentuali su indicate al capitale investito).

Nel caso, invece, di bfp 3×4 ovvero che potranno essere rimborsati ogni tre anni con il riconoscimento degli interessi la percentuale alla fine del terzo anno sarà dello 0,30%, alla fine del sesto dello 0,75%, alla fine del nono dell’1,25% ed infine del dodicesimo dell’1,50%. Il meccanismo sarà il medesimo di quelli a breve termine così come per tante altre tipologie di buoni.

Leggete anche: Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane: calcolo valore di rimborso e opposizione al rimborso.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Buoni Fruttiferi Postali

I commenti sono chiusi.