Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane: tassi, rendimento ed interessi degli ordinari e dei dedicati ai minori

Ecco le info sui tassi, il rendimento ed interessi dei buoni fruttiferi postali ordinari e dei dedicati ai minori di Poste Italiane.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le info sui tassi, il rendimento ed interessi dei buoni fruttiferi postali ordinari e dei dedicati ai minori di Poste Italiane.

I buoni fruttiferi postali di Poste Italiane sono dei prodotti di investimento per i quali non vi sarà da pagare alcun costo di gestione, collocamento e rimborso ed inoltre avranno una tassazione agevolata. Ecco allora le info sui tassi, il rendimento e gli interessi degli ordinari e di quelli dedicati ai minori.

BFP di Poste Italiane

I buoni fruttiferi postali di Poste Italiane sono un prodotto sicuro in quanto garantito dallo Stato Italiano ed emesso dalla Cassa Depositi e Prestiti. Inoltre, per qualsiasi tipologia si scelga di sottoscrivere, si potrà richiedere il rimborso del capitale investito. La tassazione sarà agevolata al 12,50% ed inoltre i bfp saranno esenti da imposta di successione. Si potrà decidere, poi, se scegliere la forma cartacea dei buoni che è la più antica o la moderna il cui nome è dematerializzata. In quest’ultimo caso, però, si dovrà avere un conto di regolamento ovvero un libretto postale o un conto corrente postale.

Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane: i prodotti principali

Esistono vari tipi di bfp. Quelli “dedicati ai minori”, ad esempio, avranno un rendimento annuo lordo fino al 2% e gli interessi matureranno insieme ai minori. Essi potranno essere sottoscritti da un genitore, da un nonno o semplicemente da un amico. Ecco il rendimento effettivo annuo lordo alla fine di ciascun periodo:

  • 1 anno e 6 mesi dello 0,50%,
  • 2 anni dello 0,50%,
  • 3 anni dello 0,60%,
  • 4 anni dello 0,60%,
  • 5 anni dello 0,80%,
  • 6 anni dello 1,10%,
  • 7 anni dello 1,20%,
  • 8 anni dello 1,25%,
  • 9 anni dello 1,35%,
  • 10 anni dello 1,45%,
  • 11 anni dello 1,50%,
  • 12 anni dello 1,60%,
  • 13 anni dello 1,65%,
  • 14 anni dello 1,70%,
  • 15 anni dello 1,80%,
  • 16 anni dello 1,90%,
  • 17 anni dello 2,00% e
  • 18 anni dello 2,00%.

Buoni fruttiferi Postali: altri prodotti

I bfp “ordinari” avranno un rendimento annuo lordo fino all’1,50% al ventesimo anno. Essi saranno a tasso fisso e la durata, come detto, sarà di massimo venti anni. Si potrà però rimborsare il capitale che si è investito in qualsiasi momento e gli interessi saranno più alti ogni anno. Ecco il rendimento effettivo annuo lordo alla fine di ciascun periodo:

  • alla fine del primo anno il TANL sarà dello 0,05% ed il rendimento annuo lordo dello 0,05%,
  • alla fine del secondo anno il TANL sarà dello 0,05% ed il rendimento annuo lordo dello 0,05%,
  • alla fine del quinto anno il TANL sarà dello 0,05% ed il rendimento annuo lordo dello 0,05%,
  • alla fine del decimo anno il TANL sarà dell’1% ed il rendimento annuo lordo dello 0,52%,
  • alla fine del quindicesimo anno il TANL sarà dell’1,50% ed il rendimento annuo lordo dello 0,85% e
  • alla fine del ventesimo anno il TANL sarà dell’3,50% ed il rendimento annuo lordo dello 1,50%.

Per TANL si intende il tasso annuale nominale lordo. Ecco un esempio: un buono ordinario sottoscritto oggi 13 settembre 2018 dell’importo di 10.000 euro dopo vent’anni ovvero nel 2038 maturerà interessi lordi pari a 3.481,07, la ritenuta fiscale sarà di 435,13 per cui il montante liquidato sarà di 13.045,94 euro.

Leggete anche:  Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane: “i risparmi crescono nel tempo”, info 3 anni Plus.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Buoni Fruttiferi Postali