Btp short term con rendimento all’1,75% è l’alternativa al conto deposito?

Il Btp Short Term con rendimento annuo lordo all’1,75% e che dura circa due anni può essere una buona alternativa al conto deposito vincolato?

di , pubblicato il
buoni postali

Oggi il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha messo all’asta (entro le ore 11) il Btp Short Term con scadenza a due anni e rendimento annuo lordo all’1,75%. La presentazione delle domande per l’asta supplementare, invece, ci sarà il 27 giugno e dovrà avvenire entro le ore 15.30. Il regolamento per le sottoscrizioni ci sarà poi il 29 giugno. Questo titolo di Stato a tasso fisso con cedola semestrale, ci si chiede, è un’alternativa conveniente al conto deposito? Quest’ultimo, ricordiamo, è anch’esso uno strumento di investimento/risparmio ma a zero rischi in quanto è garantita una copertura fino a 100.000 euro per ciascun depositante.

Come funziona il Btp short term

Il Btp short term fu emesso per la prima volta nel 2021 in sostituzione dei vecchi CTZ che erano dei titoli di Stato senza cedola e con una bassa liquidità. Il nuovo Btp è invece più appetibile, le emissioni sono mensili ed associate secondo le indicazioni del Mef a quelle dei bond indicizzati all’inflazione. Questa tipologia di titolo ha un tasso fisso ed una cedola trimestrale. Come si legge nel comunicato stampa del Mef dura 23 mesi, esattamente dal 29 giugno 2022 al 30 maggio 2024 ed ha una cedola annuale dell’1,75%. La data del pagamento della prima cedola è il 30 novembre 2022. Il Ministero comunica inoltre che questa “prima cedola corta per i BTP Short Term ISIN da attribuire con tasso lordo pari a 0,732337% corrispondente ad un periodo di 154 giorni su un semestre di 184”. La scadenza di quelle successive è il 30 maggio e il 30 novembre di ogni anno fino al 2024. Il rendimento netto è circa dell’1,55% per cui si può dire che Il Btp Short Term sia una valida alternativa al conto deposito vincolato il cui tasso annuo lordo è di poco superiore all’1%.

Il conto deposito contro il Btp short term

C’è quello di Illimity Bank tra i conti deposito con i tassi più alti. Per poterlo aprire, però, è necessario sottoscrivere prima il conto corrente Illimity. Il deposito bancario, infatti, fa parte dei prodotti compresi nell’offerta di tale conto. Le sue caratteristiche principali sono che è al 100% digitale per cui si può gestire in tutta autonomia da pc o smartphone e che aderisce al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Inoltre si può scegliere la tipologia e la durata. Il deposito vincolato di Illimity offre a 60 mesi un tasso di interesse annuo lordo del 2% (netto 1,48%).
[email protected]

Argomenti: ,