Brexit: istruzioni di ordine pratico per i viaggiatori

Con il Brexit cosa cambia per chi deve recarsi per turismo nel Regno Unito?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Con il Brexit cosa cambia per chi deve recarsi per turismo nel Regno Unito?

I cittadini britannici hanno votato per l’uscita dall’Ue del loro Paese e con il Brexit si pongono, ora, molte domande per chi si appresta a partire per il Regno Unito.

I dubbi sono di ordine pratico ed è utile sapere le informazioni rese note dalle associazioni dei consumatori in proposito soprattutto per chi deve recarsi per le vacanze estive nel Regno Unito.

Per il momento non cambia nulla per quello che riguarda la documentazione per l’ingresso nel Paese poichè si deve attendere che le autorità britanniche ridefiniscano, insieme all’Ue le condizioni di uscita del Regno Unito dall’Unione Europe. Al momento, quindi, restano in vigore le attuali normative e non si necessita di un passaporto per entrare nel Paese.

Per chi si appresta a recarsi nel Regno Unito p utile, invece, considerare il valore della sterlina che al momento offre un cambio vantaggioso con l’euro. I turisti, quindi, dovranno tenere conto proprio di questo nell’effettuare acquisti e pagamenti nel Paese.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Risparmio, Tutela consumatori, Viaggi