Bonifici SEPA in tempo reale: Unicredit avvia la fase sperimentale

I prodotti per i pagamenti in tempo reale saranno inizialmente messi a disposizione dei clienti di UniCredit in Italia e Germania

di Mirco Galbusera, pubblicato il
I prodotti per i pagamenti in tempo reale saranno inizialmente messi a disposizione dei clienti di UniCredit in Italia e Germania

UniCredit e EBA CLEARING hanno annunciato oggi che la banca ha avviato i test su RT1, la piattaforma paneuropea per i pagamenti in tempo reale di EBA CLEARING. Questa fase di test rappresenta una tappa fondamentale per UniCredit nel suo percorso di preparazione al lancio di prodotti di pagamento istantaneo in euro rivolti alla propria clientela in tutta Europa.

 

UniCredit è una delle prime banche che si prepara a offrire pagamenti in tempo reale ai clienti nella Single Euro Payments Area (SEPA), sin dal lancio del nuovo schema SEPA Instant Credit Transfer (“SCT Inst”) dell’EPC (Consiglio europeo dei pagamenti). A partire dal mese di novembre 2017 i clienti di UniCredit in Italia e Germania saranno i primi a utilizzare questo innovativo metodo di pagamento.

 

Bonifici immediati a partire da novembre

 

Jan Kupfer, Co-Head del Global Transaction Banking di UniCredit, ha commentato: “L’introduzione dei pagamenti istantanei in euro ci consentirà di supportare al meglio le attività di pagamento dei nostri clienti corporate e retail nel mercato UE. Fornendo servizi di pagamento 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, con notifica del buon esito della transazione in pochi secondi all’ordinante, miglioreremo notevolmente l’efficacia dei nostri servizi e aumenteremo la fiducia da parte dei clienti. Ulteriori benefici deriveranno dall’adozione su larga scala della soluzione e da nuovi servizi a valore aggiunto che miglioreranno l’usabilità da parte dei clienti. Anche il programma di trasformazione digitale in atto in UniCredit non potrà che beneficiare della nostra connessione alla nuova infrastruttura di pagamenti istantanei“.

 

Hays Littlejohn, CEO di EBA CLEARING, ha detto: “Siamo molto lieti di annoverare UniCredit tra i primi operatori che si preparano attivamente ad aderire al nostro sistema RT1 alla data di lancio dei pagamenti istantanei in Europa e che hanno deciso di mettere a disposizione questo interessante metodo di pagamento a una clientela multinazionale. Il nostro obiettivo era quello di fornire all’industria europea dei pagamenti una infrastruttura paneuropea a partire dalla data di attivazione dello schema SCT Inst; siamo lieti di vedere che RT1 soddisfa i requisiti delle banche nostre finanziatrici e di una crescente comunità di ulteriori banche in tutto il continente. Istituti bancari di diversi paesi sono attualmente impegnati in attività di test e il loro numero è destinato a crescere entro la fine dell’estate. Attualmente, circa 30 istituzioni finanziarie stanno progettando di connettersi a RT1 nel novembre prossimo mentre altre 70 banche si preparano ad unirsi nel 2018“.

 

La piattaforma EBA CLEARING

 

UniCredit è tra i 39 istituti finanziatori che hanno consentito lo sviluppo della nuova infrastruttura di EBA CLEARING, che fornirà un motore paneuropeo per lo scambio e regolamento dei pagamenti in tempo reale, operante 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. A partire dal mese di novembre 2017, i prestatori di servizi di conti di pagamento (AS-PSP) di tutta l’area SEPA potranno utilizzare questa soluzione alquanto flessibile per i pagamenti in euro, pienamente conforme allo schema SCT Inst dell’EPC (Consiglio europeo dei pagamenti) e in linea con gli standard ISO 20022 per i pagamenti in tempo reale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti Correnti