Bonifici Sepa: cosa sono, caratteristiche, paesi area SEPA e come si effettua il bonifico

Ecco cosa sono, le principali caratteristiche, i paesi area SEPA e come si effettuano i bonifici Sepa.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco cosa sono, le principali caratteristiche, i paesi area SEPA e come si effettuano i bonifici Sepa.

Il bonifico Sepa è uno strumento di pagamento in euro con il quale è possibile pagare servizi e beni presso gli Stati Euro che hanno aderito all’area SEPA. Ecco dunque le caratteristiche, i paesi che aderiscono all’area SEPA e come si effettua tale bonifico.

Bonifici e paesi facenti parte dell’area SEPA

Il sistema SEPA è quello grazie al quale non vi è più nessuna distinzione tra pagamenti nazionali ed esteri. Essi avvengono mediante bonifici, addebiti diretti o carte di pagamento su di un conto corrente. Prima con il Rid, il cliente dava mandato alla propria Banca di pagare una somma al beneficiario. Adesso con il bonifico SEPA il cliente non dà più il mandato ala Banca ma al beneficiario che chiede direttamente alla Banca di ricevere il pagamento.

I paesi aderenti all’area SEPA sono in tutti 34 di cui 19 facenti parte dell’Unione Europea che utilizzano l’euro, 9 sempre dell’Unione Europea che non utilizzano l’euro e 6 nazioni che non fanno parte dell’Unione Europea. I 34 paesi sono i seguenti: Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda,  Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna. E ancora Bulgaria, Croazia, Danimarca, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Svezia e Ungheria. Infine Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, San Marino e Svizzera.

Caratteristiche e come fare bonifici SEPA

Per quanto concerne le principali caratteristiche dei bonifici SEPA innanzitutto vi è il fatto che non c’è un limite di importo. Con esso poi: verranno fissati i tempi massimi in cui ci potrà essere l’accredito, il trasferimento del denaro al beneficiario sarà senza deduzioni e si avrà la possibilità di fare bonifici alle Banche presenti nell’Area SEPA. Gli obblighi saranno: un limite di 140 caratteri per le informazioni da digitare durante la fase di bonifico, un limite massimo di 35 caratteri per l’inserimento del codice identificativo della Banca da parte di chi fa il bonifico e l’obbligo di Iban e Bic o Swift.

Per effettuare il bonifico SEPA si dovranno avere a portata di mano i dati di chi fa il bonifico (nome, cognome, codice fiscale, Bic e Iban, ragione sociale e se c’è la partita Iva), i dati di chi riceve il bonifico (nome, cognome, ragione sociale, Iban e codice Bic), l’importo, la data di esecuzione, la causale, la tipologia del bonifico e il codice del conto corrente di chi riceve il bonifico.

Leggete anche: Pagamenti: al via da ieri i bonifici istantanei.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conto corrente

I commenti sono chiusi.