Bollo auto: il dettaglio che potrebbe rivelarsi un vero e proprio salasso e i modi per risparmiare

Il dettaglio sul bollo auto che potrebbe far spendere parecchio e i modi per risparmiare.

di , pubblicato il
Il dettaglio sul bollo auto che potrebbe far spendere parecchio e i modi per risparmiare.

Quando una persona muore tutta l’eredità compresi i debiti e i beni vengono trasmessi agli eredi scelti mediante il testamento oppure secondo le linee ereditarie. Questo significa che questi ultimi o ultimo dovranno accollarsi gli eventuali debiti compresi quelli gravanti su un veicolo che apparteneva al defunto. L’imposta di bollo, quindi, dovrà essere pagata da chi eredita entro la scadenza. Ecco maggiori dettagli, quando c’è la possibilità di non pagarlo e i modi per risparmiare.

Bollo auto tra più eredi: come si paga e quando si è esenti

Se gli eredi sono più di uno, il bollo auto dovrà essere pagato da ciascuno in base alla ripartizione dell’eredità acquisita. Se l’erede è invece uno solo allora la spesa dovrà essere pagata interamente da lui. Si ricorda che l’unico destinatario dei beni del defunto diverrà anche il nuovo proprietario della vettura per cui, oltre al pagamento su indicato, dovrà anche produrre tutta la documentazione necessaria per attestare il cambio di intestazione del veicolo come il passaggio di proprietà. Dopo l’autenticazione della firma o delle firme degli eredi, poi, si avranno 60 giorni di tempo per registrare il passaggio alla motorizzazione civile oppure agli sportelli Aci del Pubblico Registro Automobilistico.

L’erede sarà esente dal pagamento del bollo dell’auto ereditata qualora quest’ultimo sia caduto in prescrizione: dovranno essere trascorsi almeno 3 anni dal 1° gennaio successivo a quello in cui si sarebbe dovuto pagare. Inoltre si potrà evitare di pagarlo qualora si rinunci all’eredità del veicolo la cui proprietà in questo caso passerà allo Stato.

Risparmiare sul bollo auto: ecco come

Chi deve per forza pagare il bollo auto potrà risparmiare qualcosina sulle commissioni se effettuerà tale operazione in modalità online.

Gli istituti bancari e postali, infatti, danno la possibilità di effettuare i pagamenti mediante servizio di home banking del conto corrente grazie al quale, nella maggior parte dei casi, non si riceve alcun tipo di addebito per la commissione. Se ci si reca in Banca o alle Poste c’è invece da pagare una commissione di 2 e 1.50 euro. Anche presso i punti LIS si potranno pagare le tasse automobilistiche sia in contanti che con carte di credito e bancomat ed il costo sarà di 2 euro.

Potrebbe interessarti anche: Bollo auto, in arrivo la proroga per i veicoli in locazione a lungo termine

[email protected]

Argomenti: ,