Bollette luce: si pagherebbe solo il 38% del costo attuale per i consumi veramente effettuati

Sostariffe.it confrontando le principali offerte per l'energia elettrica ha simulato il prezzo delle bollette della luce qualora si pagassero soltanto i consumi realmente effettuati: ecco i risultati.

di , pubblicato il
Sostariffe.it confrontando le principali offerte per l'energia elettrica ha simulato il prezzo delle bollette della luce qualora si pagassero soltanto i consumi realmente effettuati: ecco i risultati.

Sostariffe.it confrontando le principali offerte per l’energia elettrica ha simulato il prezzo delle bollette della luce qualora si pagassero soltanto i consumi realmente effettuati. Dall’analisi si è evinto che si pagherebbe soltanto il 38% del costo attuale: tale percentuale varia a seconda del profilo di consumo che si considera. Ecco i dettagli dell’analisi.

Lo studio di SosTariffe.it : il consumo della luce incide solo del 37% sul prezzo finale

Dallo studio effettuato da SosTariffe.it emerge che la materia prima energia (consumo delle luce effettuata) incide soltanto per il 37,12% sul costo finale della bolletta. La parte restante è legata ai costi di gestione e alle imposte.

L’ultima indagine ha quindi stimato l’incidenza dei consumi sul prezzo totale della bolletta del mercato libero prendendo in considerazione tre tipologie diverse di clienti: la persona single, la coppia e la famiglia.

L’importo dovuto si impenna, quindi, non per il costo della materia prima bensì per le altre spese come quella della gestione del contatore, del trasporto, per gli oneri di sistema, per l’Iva e per le imposte.

Le simulazioni

La simulazione effettuata da SosTariffe.it è quella di un contatore della luce ubicato a Milano e di potenza impegnata di 3kW. Sono state prese in considerazione le tariffe del mercato libero e, a partire da esse, sono stati calcolati i valori. Il primo riferito ad una persona single che in media consuma 1400 kW di energia all’anno, il secondo ad una coppia che in media consuma 2400 kW all’anno ed infine una famiglia tipo di 4 persone che consuma 3400 kWh ogni 12 mesi.

Il caso del single

Nel caso della persona single dall’analisi di SosTariffe.it emerge che in media la spesa annuale complessiva è di 290,66 euro: la spesa per la materia prima energia, però, è uguale a 110,99 euro e quindi solo al 38,18% del totale.

Il restante è dato da altro: ad esempio le spese di gestione del contatore e quelle per il trasporto incidono per il 32,58% e quindi circa di 94,70 euro, gli oneri di sistema per il 20,14% e quindi 58,54 euro circa e l’Iva e le imposte per il 9,09% circa e quindi 26,43 euro.

Il caso delle coppie e delle famiglie

Analoga situazione anche per le coppie e per le famiglie. Per le prime, la bolletta annuale è di circa 407,83 euro: di tale cifra soltanto 153,74 euro sono i consumi reali della luce (parliamo del 37,80% del totale fatturato) mentre il resto per il 25,26% dipende dai costi di trasporto e gestione contatore e quindi 103,30 euro. E ancora gli oneri sistema sono il 24,61% pari circa a 100.36 euro mentre l’Iva e le imposte varie incidono per il restante 12,43% e quindi 50,70 euro.

Infine per quanto concerne una famiglia tipo di 4 persone la sproporzione tra il consumo effettuato e la somma da pagare è ancora più alta. Dall’analisi di Sostariffe.it, infatti, emerge che la bolletta annuale che si riceverà sarà di 553,96 euro: solo il 35,47% corrisponderà al consumo reale di energia e quindi 196,49 euro mentre per il 20,10% ad incidere saranno la gestione del contatore ed i costi di trasporto pari a 111,36 euro. E ancora, gli oneri di sistema incideranno per il 25,67% e quindi di 142,18 euro mentre Iva ed imposte per il 18,76% e quindi di 103,93 euro.

Potrebbe interessarti anche: Bollette luce: ecco perché il codice Pod non deve essere mai fornito a nessuno

[email protected]

Argomenti: ,