Bollette luce e gas, dal 1° luglio ancora rincari: nuovi aiuti alle famiglie in arrivo?

Nuovi aiuti in arrivo per famiglie e imprese con l’obiettivo di ridurre le bollette luce e gas: quali saranno i contenuti del nuovo decreto?

di , pubblicato il
lampadine economiche

Bollette luce e gas, il 1° luglio entrano in vigore le nuove tariffe ARERA per i clienti che si trovano in regime di Maggior tutela e contemporaneamente alcune delle agevolazioni messe in campo dal Governo avranno termine. Si attende dunque un nuovo decreto che contenga aiuti per famiglie e imprese. Secondo gli esperti di SosTariffe, l’esecutivo starebbe lavorando a un pacchetto di misure che potrebbero contenere un intervento sul costo dei carburanti e forme di sostegno per i lavoratori. Ma non solo. sembra che ci saranno interventi anche per ridurre le bollette luce e gas per la seconda metà del 2022.

Cosa potrebbe succedere sulle bollette luce e gas a partire dal 1° luglio

A partire dal prossimo 1° luglio, vi sarà il nuovo aggiornamento tariffario da parte dell’ARERA. Chi si trova in regime di Mercato Tutelato registrerà molto probabilmente nuovi aumenti sulle bollette luce e gas. Per il Mercato Libero, invece, occorre fare una distinzione.

Se le tariffe sono collegate a quelle di Maggior Tutela (indicizzazione ARERA), è possibile che si avranno aumenti, mentre coloro che hanno sottoscritto un contratto a tasso fisso, non subiranno rincari.

Le informazioni trapelate dagli organi di stampa sulle misure per ridurre le bollette luce e gas

Non ci sono ancora conferme ufficiali da parte del Governo, ma le informazioni che sono trapelate dagli organi di stampa sembrano confermare le ipotesi circa una proroga delle misure di sostegno per famiglie e imprese, almeno per il terzo trimestre del 2022. Lo stanziamento per le bollette luce e gas e per il contenimento dei prezzi di benzina e diesel dovrebbe essere nell’ordine di 9-12 miliardi di euro. Non è ancora chiaro come questi fondi saranno suddivisi.

È quasi certo però che una prima misura sarà l’azzeramento dei cosiddetti oneri di sistema per luce e gas. Meno probabile, invece, il rinnovo del taglio dell’IVA (5%) sul gas, in quanto in estate si registra ovviamente un importante calo di consumi. Si spera però in un intervento che possa tagliare l’IVA sull’elettricità, ma anche su questo punto, al momento non ci sono conferme.

Le misure di contenimento delle bollette luce e gas già confermate

Importante sapere che è stato confermato per il terzo trimestre 2022 la misura che potenzia i Bonus Luce e Gas, vale a dire il bonus integrativo da aggiungere al bonus ordinario. Inoltre fino alla fine dell’anno in corso, le famiglie potranno ancora beneficiare dell’innalzamento del tetto ISEE per l’accesso ai bonus luce e gas (da 8.265 a 12.000 euro). Confermato anche il limite ISEE di 20.000 euro per le famiglie con 4 o più figli a carico e la possibilità di accedere ai bonus anche per i percettori del Reddito di Cittadinanza.
[email protected]

Argomenti: ,