Bolletta acqua: ecco dove si paga di più e dove di meno e i consigli per risparmiare denaro

Da Nord a Sud, ecco dove la bolletta dell'acqua si paga di più e dove si paga di meno nonché consigli per risparmiare.

di , pubblicato il
bolletta acqua

Lo scorso anno (2020) la spesa media per la bolletta dell’acqua per una famiglia tipo è salita. A comunicarlo è l’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanza Attive realizzato nell’ambito delle iniziative a vantaggio dei consumatori. Ebbene la spesa media di tale bolletta, calcolata sul consumo di 192 metri cubi all’anno, è arrivata a 448 euro con un aumento del 2,6%. Nel caso di un consumo all’anno di 150 metri cubi, l’esborso è di 328 euro con un risparmio di 120 euro rispetto a consumi più alti. Dai dati dell’Osservatorio si evince inoltre dove la bolletta dell’acqua si paga di più e dove di meno, ecco le informazioni in merito e i consigli per risparmiare.

Bolletta dell’acqua: dove si paga di più e dove di meno

La regione italiana dove la bolletta dell’acqua è più alta per consumi all’anno di 192 metri cubi è la Toscana con 710 euro. Si registra rispetto all’anno antecedente (2019) un aumento del 3,2%. Quella più economica è invece il Molise con una spesa di 181 euro.
I capoluoghi dove si spende di più sono invece Frosinone con 845 euro seguito da Grosseto con 813 euro e Siena con 813 euro. C’è poi Livorno con 773 euro, Arezzo con 770 euro, Pisa con 759 euro, Enna con 753 euro e Firenze con 715 euro. E ancora Pistoia con 715 euro insieme a Prato. Si risparmia invece a Milano dove la spesa è di 156 euro, a Trento con 161 euro e a Isernia con 166 euro.
Per quanto riguarda, infine, un consumo pari a 150 metri cubi all’anno si paga di più sempre in Toscana (la spesa è di 480 euro) e di meno in Molise con una spesa di 139 euro. Tra i capoluoghi, invece, si paga di più a Frosinone con 598 euro e meno a Milano con 123 euro.

Bolletta dell’acqua alta: ecco come risparmiare

Risparmiare sulla bolletta dell’acqua è importantissimo perché è una delle risorse più importanti del pianeta e perché limitata. Seguendo questi consigli non solo ne guadagnerà l’ambiente ma anche il proprio portafogli in quanto si avrà una bolletta più leggera.
La prima regola o consiglio da seguire sarà di utilizzare dei rubinetti rompigetto grazie ai quali si potrà risparmiare fino al 30% dell’acqua. Il secondo consiglio sarà quello di preferire la doccia al bagno in quanto si consumerà meno acqua (non più di 15 litri) e riparare subito le perdite. Il rubinetto che scorre può infatti far consumare nell’arco dell’anno fino a 5 mila litri di acqua.
Un’altra regola sarà quella di usare programmi veloci con la lavatrice a 30 gradi ed utilizzare l’acqua di cottura della pasta per sgrassare le pentole. Infine per innaffiare le piante si potrebbe usare l’acqua piovana raccogliendola in apposite bacinelle da collocare sul balcone.

Leggi anche: Prezzi luce e gas più alti: ecco come risparmiare in vista di possibili aumenti
[email protected]

Argomenti: ,