BNL dice basta alle truffe online via e-mail come “riattivazione conto” e “conferma il tuo conto”

Attenzione alle-mail che recitano "riattivazione conto" e "conferma il tuo conto" sono truffe e la BNL dà consigli su come evitare di finire in trappola.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Attenzione alle-mail che recitano

La BNL non invia mai e-mail nelle quali si richiede di inserire le proprie credenziali di accesso. Qualora dovessero arrivare messaggi di posta elettronica dalla Banca richiedenti tali dati, sappiate che si tratta di un tentativo di phishing. Per aiutare i suoi clienti a non essere truffati, la BNL ha introdotto sul suo sito personale tutta una sezione dedicata alla sicurezza della navigazione via web fornendo anche preziosissimi consigli su come operare. Ecco le info.

Occhio alle truffe a danno della BNL

La BNL a questa pagina web dà indicazioni su come evitare di essere truffati. In primis vengono mostrati alcuni esempi di tentativi di frode che arrivano agli ignari utenti via e-mail. Il primo recita quanto segue “gentile utente BNL Gruppo BNP Paribas, stiamo eseguendo una regolare manutenzione sul portale BNL Gruppo BNP Paribas abbiamo bisogno dell’immediato aggiornamento dei suoi dati inseriti sul sito al momento della sua registrazione. Se tale aggiornamento non viene eseguito entro 72 ore dalla ricezione di questa e-mail, potrebbe comportare seri disagi come sospensione del suo conto online. Le chiediamo di avviare la procedura di conferma dati del Cliente. Le alleghiamo documentazione necessaria per confermare i dati del tuo conto”.

E ancora “Gentile cliente, a causa di una lunga inattività il suo account verrà chiuso in due giorni, si prega di eseguire la procedura di rinnovo tramite il seguente collegamento”. Segue poi la dicitura “riattivazione conto” sulla quale bisognerebbe cliccare. La BNL comunica che queste e-mail sono false in quanto lo scopo è quello di ricevere le credenziali di accesso del proprio conto BNL e i dati delle proprie carte di credito.

Truffe ai danni di BNL: ecco perché e consigli per evitare di cadere in trappola

BNL, al link della pagina su indicato, comunica agli utenti che la BNL non invia mai e-mail ai suoi utenti chiedendo di inserire le proprie credenziali e non fornisce mai dei moduli da compilare con i dati delle carte di credito. Inoltre la Banca comunica che il pin e le proprie credenziali non scadono mai per cui non si dovrà mai cliccare su delle e-mail con link che invitano a fare invece il contrario.

Non si dovrà inoltre mai cliccare sui link presenti in tali e-mail perché esse possono portare ad un indirizzo di pagina che non presenta il lucchetto in alto a destra, che inizia con “http” invece di “https” ed infine che porta a indirizzi falsi come “namuzaji.com”.

Per difendersi da tali truffe, la BNL chiede di non dare mai credito a tali e-mail e cestinarle. Inoltre consiglia di accedere alla Banca via internet di BNL digitando manualmente la scritta “www.bnl.it” nell’indirizzo del browser. Solo fatta tale operazione si potrà cliccare sull’area di accesso clienti. BNL comunica inoltre che la Banca non richiede mai contemporaneamente tutti i codici di sicurezza ovvero il pin segreto, il numero cliente e l’otp. Inoltre, quest’ultimo che è il codice numerico a 6 cifre generato da Pass BNL che viene richiesto soltanto nella fase di accesso ai servizi dispositivi e al momento di una transazione. Infine la BNL comunica che non chiederà mai la conferma di dati personali o bancari tanto meno la variazione di essi via e-mail. Tale operazione si potrà eseguire soltanto accedendo alla propria area clienti BNL e utilizzando il servizio di variazione di dati anagrafici.

Leggete anche: Trading online, le truffe aumentano, come difendersi dai criminali?.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conto corrente, Truffe