Black Friday, la storia ci svela due singolari teorie sull’origine del nome

Perché si chiama Black Friday e qual ' la storia del venerdì nero?

di , pubblicato il
Perché si chiama Black Friday e qual ' la storia del venerdì nero?

Siamo nella settimana del Black Friday 2020, e il conto alla rovescia è quasi giunto al termine. Stavolta daremo uno sguardo alla storia di questo venerdì nero, perché si chiama così e come nasce. Scopriamolo insieme.

Storia Black Friday

Il Black Friday, benché da qualche anno lo si attende con trepidazione anche da noi per dedicarci a una serie di acquisti in offerta, soprattutto online, ma non solo, in realtà è un fenomeno tutto americano e pare sia nato a Filadelfia, anche se il luogo preciso della genesi è abbastanza dibattuto. Ad ogni modo, cade il giorno dopo la festa del ringraziamento, che è appunto una tradizionale celebrazione statunitense che ha luogo ogni anno il quarto giovedì di novembre.

Ma perché questo termine così funesto, venerdì nero, per indicare un evento sostanzialmente gioioso come quello dello shopping? Per scoprire le origini del nome dobliamo fare un piccolo passo indietro, e scoprire che tradizionalmente appunto, dopo il giorno del ringraziamento, è uso avviare le offerte e gli sconti che porteranno agli acquisti natalizi. Negli USA quindi, sin dal 1959, si verifica questa grande affluenza di persone che si precipitano nei negozi per fare compere.

Immaginate il caos, il traffico soprattutto delle auto, che di volta in volta negli anni hanno puntualmente paralizzato le strade in questa giornata. Da qui il termine di venerdì nero, appunto Black Friday. Non è difficile infatti immaginarci i poveri guidatori che, tornando al pomeriggio da una giornata di lavoro, si trovavano imbottigliati nel traffico per le altre macchine scatenate in cerca di shopping a buon mercato.

Come dicevamo, però, l’origine del nome rimane abbastanza incerta, secondo un’altra ipotesi invece pare che il termine nasca del fatto che le annotazioni sui libri contabili dei commercianti venivano tradizionalmente evidenziate col coloro rosso quando si trattava delle perdite, mentre quando invece l’azienda era in guadagno si sottolineava con il colore nero.

Essendo quindi quello post Ringraziamento un periodo di offerte e forte shopping, si iniziò a chiamare il giorno in questo nome. Entrambe le teorie sembrano molto tirate per i capelli, difficile dire quale delle due sia quella vera.

Potrebbe interessarti anche Black Friday e Natale 2020: occhio ai regali, si fanno con la testa

Argomenti: