Black Friday 2017: occhio alle truffe, ecco alcuni piccoli consigli

Il Black Friday 2017 ci sarà tra poco in Italia. Attenzione, però, alle truffe che potrebbero intensificarsi in tale periodo. Ecco allora dei piccoli consigli per evitare che ciò avvenga.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Il Black Friday 2017 ci sarà tra poco in Italia. Attenzione, però, alle truffe che potrebbero intensificarsi in tale periodo. Ecco allora dei piccoli consigli per evitare che ciò avvenga.

Il Black Friday ci sarà tra poco in Italia e nel resto del mondo. Il giorno in cui si potrà dare libero sfogo alla mania dello shopping con sconti pazzeschi fino all’80% sarà il 24 novembre 2017. Attenzione, però, alle truffe che potrebbero intensificarsi in tale periodo. Ecco allora dei piccoli consigli per evitare che ciò avvenga.

Attenzione alle truffe in vista del Black Friday 2017

Lo scorso anno, in occasione del Black Friday, i tentativi di phishing furono davvero tanti. Per chi non lo sapesse il “phishing” è una truffa effettuata su internet mediante la quale un malintenzionato cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali come i dati del conto corrente o della carta di credito con lo scopo di prosciugare i conti. Bisognerà, quindi, essere vigili per non restare vittime di raggiri.

Ecco alcuni piccoli consigli:

  • In vista del Black Friday, diffidate sempre di offerte e di iniziative che vi promettono prezzi fin troppo stracciati o strani in quanto il più delle volte dietro di essi si celano grossi imbrogli. I truffatori, infatti, ricreano certi ambienti di siti e-commerce e così invitano la vittima ad inserire i propri dati di pagamento nell’apposito spazio,
  • diffidate inoltre dei link che girano su Facebook e WhatsApp in quanto il loro scopo è quello carpire i vostri dati sensibili,
  • usate come metodo di pagamento il PayPal,
  • non cliccate su link ricevuti da persone sconosciute o su quelli sospetti inviati da amici mediante e-mail o social network. Essi potrebbero infatti essere creati appositamente per scaricare dei malware sui dispositivi o anche per rimandare alle pagine di pishing con lo scopo di rubare i dati personali,
  • non inserite i dati della carta di credito su siti sconosciuti o sospetti. Bisognerà innanzitutto controllare l’autenticità (url) prima di fornire i propri dati personali,
  • installate una soluzione di sicurezza sul vostro dispositivo che abbia al suo interno una tecnologia integrata progettata proprio per prevenire le frodi finanziarie,
  • controllate che il sito sia affidabile. Solitamente quando si acquista un prodotto, il venditore in buona fede dà la possibilità di cancellare l’ordine e la possibilità di effettuare il reso. I contraffattori, invece, non investono nella creazione di una buona privacy per cui, se non la si riesce a trovare all’interno del sito, è meglio prestare la massima attenzione ed infine
  • controllate sempre l’indirizzo web quando cercate un determinato brand. Sarà infatti importantissimo verificare che nell’indirizzo Url nonché nel sito stesso non siano presenti errori di battitura o di ortografia.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Risparmiare