Biglietti Alitalia: c’è il rischio che non si potranno usare con la newco Ita

C'è il rischio concreto che i biglietti Alitalia non si potranno utilizzare con la newco Ita: ecco le diverse soluzioni in merito.

di , pubblicato il
biglietti alitalia

C’è il rischio che i biglietti Alitalia non si possano utilizzare con la newco Ita. Il problema è che tanti passeggeri Alitalia hanno acquistato un biglietto per volare in autunno 2021 o dopo e non si sa ancora cosa succederà. È probabile, comunque, che verranno rimborsati.
Intanto mercoledì pomeriggio c’è stata la riunione tra Margrethe Vestager, vice presidente commissione Ue, il ministro Giorgetti e il ministro Franco sul futuro di Alitalia. Ebbene, si è stabilita una sorta di accordo su cosa dovrà contenere il piano italiano per consentire alla Commissione Europea di accertare la discontinuità economica con la vecchia compagnia. L’Agi, però,in merito a tale accordo, comunica  che il nostro paese dovrà fornire una documentazione scritta dell’intesa raggiunta.

Biglietti Alitalia non saranno validi per Ita

Per accertare la discontinuità tra Alitalia e la newco Ita una delle condizioni dell’accordo Italia-Ue è che la nuova compagnia aerea non possa subentrare alla vecchia. Questo significa che non potrà fruire del pacchetto di biglietti venduti per voli programmati e del programma “Mille Miglia” quando Alitalia non ci sarà più. Il problema è che non si sa quando Ita debutterà per cui Alitalia sta ancora vedendo biglietti anche per il 2022.
Per Bruxelles è l’Italia che dovrà trovare una soluzione a ciò. Una delle ipotesi è che i biglietti emessi verranno rimborsati nelle prossime settimane ma per il programma non si sa nulla in quanto potrebbe essere messo all’asta. C’è però un’altra grande problematica ovvero la mancanza di liquidità sufficiente ad effettuare i rimborsi. Secondo le proiezioni del Corriere.it, essi potrebbero toccare i 200 milioni di euro a fine settembre.

Biglietti Alitalia: ipotesi riprotezione

Il Corriere.it spiega che è probabile che toccherà proprio al Governo effettuare i rimborsi per vecchi biglietti Alitalia. Ciò mediante un fondo speciale. Un’altra opzione sarebbe però quella della riprotezione dei passeggeri su altri voli sempre a carico dello Stato.

Tale ipotesi, però, dovrebbe essere approvata dalla Commissione Europea e non è detto che altre compagnie come le low cost non facciano ricorso per aiuti di Stato illegali.
Intanto la newco Ita aveva proposto di acquistare il ramo aviation di Alitalia ovvero slot, aerei e piloti. Inoltre anche i biglietti. Proposta bocciata perché per la Commissione si tratterebbe di continuità aziendale. L’ipotesi è quindi quella che Ita potrebbe rimpiazzare la parte commerciale di Alitalia tra fine luglio ed agosto vendendo biglietti sia Alitalia che Ita. Ciò è quello che vorrebbe l’AD della nuova compagnia ma per fare ciò dovrà arrivare il via libera della Commissione Europea.
[email protected]

Argomenti: ,