Batosta Wind e Vodafone aumentano le offerte di casa e mobile anche di 4 euro al mese

Non c'è pace per i clienti Vodafone e Wind: arriva una nuova batosta a settembre e ottobre con rincari e rimodulazioni fino a 4 per linea fissa e mobile.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Non c'è pace per i clienti Vodafone e Wind: arriva una nuova batosta a settembre e ottobre con rincari e rimodulazioni fino a 4 per linea fissa e mobile.

A settembre e ad ottobre 2018 alcuni clienti Vodafone e Wind avranno una bella batosta. Aumenteranno, infatti, alcune offerte sia per quanto concerne la linea mobile che quella fissa. Purtroppo i rincari arriveranno fino a 4 euro. Ma vediamo tutto nel dettaglio.

Aumenti Vodafone dal 3 settembre 2018: fino a 4 euro

Dal 3 settembre 2018 i clienti Vodafone ricaricabile subiranno un aumento delle loro offerte di 1,99 euro al mese. Gli interessati alle rimodulazioni hanno già ricevuto una comunicazione tramite sms dalla compagnia telefonica dal logo rosso e potranno recedere entro il giorno antecedente al cambio dell’offerta. Dalla medesima data, inoltre, vi saranno aumenti anche per i clienti privati con SIM dati ricaricabile. E’ vero che costoro a partire dal 27 luglio possono scaricare fino a tredicimila canzoni, guardare fino a sessanta ore di video in streaming o chiamare e videochiamare fino ad ottanta ore in più ma dal 3 settembre pagheranno per fruire dell’offerta 4 euro in più al mese.

Per recedere da entrambe le offerte ci si potrà connettere al sito internet variazioni.vodafone.it, ci si potrà recare nei negozi Vodafone o inviare una raccomandata A/R a “Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO)”. Infine si potrà inviare una PEC a “[email protected]” o chiamare il servizio clienti al 190. In tutti i casi si dovrà specificare come causale “modifica delle condizioni contrattuali”.

Rimodulazioni Wind: aumenti offerte rete fissa di 2,50 euro

La Wind informa che, a seguito del mutato posizionamento dell’offerta ed in linea con la strategia di digitalizzazione e di sostenibilità dell’ambiente, dal 20 settembre 2018 il contributo per l’invio della fattura in formato cartaceo comprensivo della spese di spedizione costerà 2 euro ad invio. Wind ricorda che tutti avranno a disposizione il servizio e-conto by mail per ricevere gratuitamente la fattura in formato elettronico nella propria casella e-mail. Chi non lo possiede ancora potrà attivarlo e così non pagherà i 2 euro per la fattura cartacea e preserverà l’ambiente.

Dal 5 ottobre 2018, invece, il costo di alcune offerte di rete fissa aumenterà di 2,50 euro e ciò per esigenze di mercato, così comunica la Wind. I clienti interessati dalla rimodulazione riceveranno una comunicazione in fattura. In tutti i casi si potrà recedere dalle offerte su indicate entro il giorno prima della rimodulazione indicando nella causale di recesso la dicitura “modifica condizioni contrattuali”. I canali per effettuare il recesso saranno: raccomandata A/R al seguente indirizzo: “Wind Tre SpA. – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano”, lettera PEC all’indirizzo “[email protected]” o  punto vendita Wind. In alternativa si potrà chiamare il 155 o inviare una richiesta da “Area Clienti Wind” dalla sezione Assistenza Guidata.

Leggete anche: Disdetta Mediaset Premium: una guida approfondita – modulistica, penali e altro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Rincari, Telefonia&Internet, Offerte Vodafone, Offerte Wind