BancoPosta: cos’è il codice dispositivo, come operare online e ridurre il canone

Ecco cos'è il codice dispositivo del BancoPosta, come operare online e come ridurre il canone.

di , pubblicato il
Ecco cos'è il codice dispositivo del BancoPosta, come operare online e come ridurre il canone.

Il conto BancoPosta è il conto corrente grazie al quale si potrà addebitare il proprio stipendio o la pensione nonché effettuare bonifici e pagare direttamente le bollette grazie all’addebito diretto. Ecco allora le info sul codice dispositivo, su come operare online e come ridurre il conto.

Operare online sul conto BancoPosta

Si potrà operare tranquillamente online sul conto BancoPosta grazie al servizio di “BancoPosta online- Internet Banking” da smartphone, pc, tablet e dall’applicazione BancoPosta. Sarà però fondamentale per operare online essere registrati ai sito di poste.it. Online si potranno effettuare numerose operazioni come la lista ed il saldo dei movimenti del conto nonché delle carta di credito ed inoltre effettuare vaglia postali, bonifici, postagiro e pagare anche i bollettini.

Per chi non lo sapesse, il codice dispositivo conto è lo strumento mediante il quale si potranno eseguire online delle operazioni dispositive online come le ricariche telefoniche, ricariche Postepay etc. Esso si compone di due elementi: il codice conto e quello Sms. Il primo non è nient’altro che un codice statico di quattro cifre che viene inviato mediante messaggio quando si apre il conto sul numero di telefono associato a quest’ultimo. Il secondo è invece un codice di sicurezza “usa e getta” di quattro cifre che viene inviato sempre per telefono al numero di cellulare associato al conto. Questo ogni volta che il cliente deve eseguire un’operazione dispositiva.

Controllo operazioni online e come azzerare il canone

Per poter verificare in modalità online quali operazioni sono state eseguite o i bonifici partiti ci si dovrà loggare su BancoPostaonline. Fatta tale operazione si dovrà poi entrare nel menù di sinistra e andare sulla voce “cerca tra le operazione online”.

Il canone del conto BancoPosta che partirà da 2 euro al mese potrà essere ridotto se si rispetteranno alcuni requisiti: si avrà lo sconto di 1 euro al mese se si accrediterà lo stipendio o la pensione, si effettuerà un bonifico in entrata di almeno 700 euro o un Postagiro (per liberi professionisti e ditte individuali). Se la media mensile dei saldi presenti sul conto sarà uguale o superiore a 3 mila euro si avrà lo sconto di 2 euro al mese. Qualora si abbiano i due requisiti lo sconto sarà di 3 euro al mese.

Si ricorda inoltre che tutti i conti BancoPosta aperti fino al 31 luglio 2020 avranno un canone scontato per 12 mesi: Start 5 euro al mese invece di 6 euro, Medium 5 euro al mese invece di 7 euro e Plus 6 euro al mese invece di 9 euro.

Poi si dovrà avere a scelta 3 di questi prodotti: il secondo accredito dello stipendio o della pensione, la domiciliazione delle utenze mediante addebito (Sepa Direct Debit) o ancora carte di credito Bancoposta, prestiti BancoPosta o Fido Bancoposta. Infine la cessione del quinto, un mutuo Bancoposta, una polizza protezione beni e persone, una polizza vita o un prodotto di investimento. In ogni caso il dettaglio dei requisiti che si dovranno avere per azzerare o ridurre il canone mensile sarà riportato nel foglio informativo.

Potrebbe interessarti: Carta di credito BancoPosta classica: caratteristiche e costi

[email protected]

Argomenti: ,