Contro l’aumento dei prezzi, ecco come risparmiare con i codici sconto

I prezzi di tutti i prodotti ma anche delle bollette di luce e gas sono aumentati a causa dell’inflazione. Ecco come risparmiare con i codici sconto.

di , pubblicato il
Prezzi e inflazione alle stelle: ecco come risparmiare con i codici sconto.

Samuel Johnson sicuramente non conosceva la possibilità di risparmiare con i codici sconto, ma aveva ragione quando affermava in una sua opera che “un uomo che può sia spendere che risparmiare denaro è l’uomo più felice, perché ha due godimenti”. Ci troviamo adesso in un momento in cui il godimento è diventato unico, risparmiare, perché spendere è divenuto più che altro una sofferenza. Godimento a parte, l’aumento dei prezzi di ogni categoria di prodotto sta mettendo in ginocchio le famiglie italiane e per questo le abitudini di vita di milioni di persone stanno cambiando rapidamente. Risparmiare è diventato un obbligo più che una scelta per cui ogni metodo diventa importante ed è impossibile non pensare ai codici sconto e ai coupon. Si tratta di strumenti promozionali messi a disposizione del consumatore per ottenere sconti sulle spese nei negozi fisici e in quelli online. Ce ne sono di diversi tipi: da quelli cartacei a quelli alfanumerici da inserire prima di concludere un pagamento.

Tra i prodotti che hanno subito più rincari ci sono quelli alimentari e per la cura della casa e della persona. L’Istat comunica che ad agosto sono passati dal +9,1% al +9,6%. I motivi principali che hanno portato a questi aumenti sono i prezzi dei beni energetici ma anche quelli dei trasporti.
La situazione per gli italiani sta diventando insostenibile ed è per questo che il mantra del momento continua ad essere “come risparmiare”.

Risparmiare con i codici sconto e dove trovarli

Coupon e codici sconto sono offerti dalle aziende ai consumatori affinché possano acquistare a un prezzo inferiore a quello di mercato un determinato prodotto. Gli sconti possono essere sia fissi che in percentuale e vengono detratti sempre dal prodotto che si acquista in modo tale che costi di meno.

A tutti sarà capitato almeno una volta di riceverne uno. Solitamente vengono consegnati dalle hostess nei grandi punti vendita o in strada per il lancio di nuovi prodotti.

Altre volte, invece, si trovano su riviste e quotidiani e in questo caso vanno ritagliati e consegnati a chi vende quel determinato articolo. Si trovano spesso anche sulle confezioni dei prodotti e sono utili per ottenere sconti non nell’immediato bensì per gli acquisti che si faranno in seguito. Si possono inoltre trovare su siti specializzati ma anche in gruppi social. Con un po’ di attenzione, quindi, è possibile ottenerli a titolo gratuito. In Italia, ad oggi, quelli più in voga e i più utilizzati sono sicuramente quelli emessi nel settore viaggi, bellezza, moda, elettronica e alimentare.

Quanto si risparmia con i codici sconto?

Non è semplice quantificare il risparmio che si ha con i codici sconto o con i coupon in quanto tutto dipende dalle proprie abitudini di acquisto. Quel che è certo è che alcuni settori come quello alimentare offrono buoni sconto che possono arrivare anche al 50% del prezzo della merce, cosa che in un periodo come questo permette di risparmiare davvero tanto. Anche l’Ansa ha dedicato un’intera pagina a questi codici ma per gli acquisti che si fanno online. C’è ad esempio quello che permette di risparmiare fino a 150 euro sui Samsung Galaxy Z Fold 4 o Zip Flip 4. E quello che permette di risparmiare fino al 30% sui prodotti Adidas o il 20% sui prodotti Sephora. Anche con Booking, ad esempio, si può risparmiare più del 15%, con Reebok il 25% e su Glo anche il 20%. Insomma ce ne sono davvero tanti per cui si dovrà avere tanta calma e pazienza per controllarli tutti.

I pericoli

I codici sconti e i coupon sono sempre più utilizzati negli ultimi anni, ma sono cresciuti anche i rischi. Che cosa accade in pratica? Vengono promosse false offerte molto allettanti ma quando si inserisce il codice sconto sulla pagina del link si viene reindirizzati su un sito truffaldino dove persone senza scrupoli potrebbero accedere ai dati sensibili del cliente. Per evitare che ciò accada è quindi consigliato effettuare le operazioni solo sui siti ufficiali, diffidando di e-mail o messaggi contenenti dei link. Di solito se un’azienda o un negozio ha avviato una campagna di codici sconto invierà il coupon con il codice senza reindirizzare al sito direttamente. “Non importa quanto costa qualcosa, ma quanto forte è lo sconto” direbbe Arthur Bloch, ma attenzione agli sconti troppo elevati perché potrebbero nascondere grandi insidie.


[email protected]

Argomenti: ,