Aumenti Wind dal 3 aprile 2018: in più 17 centesimi al mese, come recedere?

Dal 3 aprile 2018 aumenti Wind dal 3 aprile 2018: in più 17 centesimi al mese, come recedere?

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Dal 3 aprile 2018 aumenti Wind dal 3 aprile 2018: in più 17 centesimi al mese, come recedere?

Dal 3 aprile 2018 vi sarà un aumento per quanto concerne il piano tariffario Wind Basic. Ecco le info in merito, come recedere nonché l’informativa con le date in cui si tornerà alla fatturazione per clienti mobile, per clienti in abbonamento mobile e clienti con un’offerta casa attiva.

Wind aumenta il costo del piano base dal 3 aprile 2018

Il piano Wind Basic, che attualmente costa 0,50 centesimi a settimana, dal 3 aprile subirà un aumento e arriverà a costare 2,17 centesimi al mese.

Per chi non lo sapesse con tale piano telefonico si potranno chiamare tutti i numeri fissi e i telefoni cellulari nazionali pagando 29 centesimi al minuto con tariffazione al secondo. Con tale piano non vi sarà alcun costo di scatto alla risposta. Inoltre si potranno inviare messaggi nazionali al costo di 29 centesimi ognuno con il servizio Sms My Wind incluso.

Tale piano, al momento, ha un costo di 50 centesimi a settimana con il primo rinnovo gratis.  Esso, come abbiamo su comunicato, include anche il servizio Sms MyWind ovvero quello mediante il quale è possibile sapere chi vi ha cercato mentre eravate impegnati in altre conversazioni o il telefono era spento o irraggiungibile.

I cinquanta centisimi saranno inclusi nelle offerte “All Inclusive Unlimited”, “Noi Tutti Unlimited”, “Noi Tutti”, “Giga Max Now TV Edition”, “Call Your Country Super”, “Gold e Smart”, “Internet 5, 10, 20, 30 giga”, “Giga Max Raddoppia”, “Veon Edition” e nelle nuove Wind smart attivate. Sarà possibile cambiare piano telefonico iscrivendosi al sito Wind a questa pagina web.

Tariffazione mensile Wind: regole e recesso

A seguito della Legge n. 172 del 4 dicembre 2017, Wind informa che, a decorrere dal 5 aprile 2018, il costo delle offerte e delle opzioni relative ai servizi  (per telefonia fissa così come per i clienti con offerte mobile in abbonamento) sarà addebitato su base mensile e la fatturazione avrà quindi cadenza bimestrale. In caso di modifica delle condizioni dell’offerta sarà inviata una comunicazione personalizzata. Infine, subiranno la modifica contrattuale i clienti con sim mobile prepagata a partire dal 3 aprile 2018.

Wind informa che qualora non si vogliano accettare le modifiche contrattuali il recesso potrà essere fatto senza penali né costi di disattivazione nei 30 giorni precedenti il 5 aprile 2018 inviando una comunicazione con causale di recesso “modifica delle condizioni contrattuali” nel seguente modo:  raccomandata A/R a WindTre SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano, PEC all’indirizzo [email protected], punto vendita Wind di proprietà, chiamando il 155.

Leggete anche: Le migliori offerte low cost di marzo 2018: a confronto Tim, Vodafone, Wind, Tre Italia e Fastweb.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Telefonia&Internet, Offerte Wind

I commenti sono chiusi.