Aumenti Vodafone: di quanto sono le rimodulazioni e come difendersi

Info sulle rimodulazioni ed aumenti Vodafone nonché come difendersi.

di , pubblicato il
Info sulle rimodulazioni ed aumenti Vodafone nonché come difendersi.

Il 9 settembre 2019 è stato un giorno nero per i clienti di rete fissa Vodafone. Costoro, infatti, hanno subito un aumento dell’offerta mensile. Questa è la quarta rimodulazione dell’operatore dal logo rosso e bianco negli ultimi tre mesi denunciano gli utenti. Ecco allora le info sui rincari e come difendersi.

Gli aumenti Vodafone di rete fissa

L’aumento Vodafone di rete fissa riguarda le tariffe Internet Casa ed è di 2,99 euro al mese. L’annuncio è arrivato dalla stessa Vodafone che alla metà di luglio ha informato gli utenti delle nuove rimodulazioni mediante una nota sia in fattura che sul sito web ufficiale. La motivazione fornita dall’operatore dal logo rosso e bianco è quella di aumentare gli investimenti in modo tale da far crescere l’infrastruttura della rete e migliore allo stesso tempo il servizio.

Stando ai rumors della rete, i piani che subiranno gli aumenti sono il Vodafone One Pro Tv, il Vodafone One, l’Internet &Tv Sport, l’Internet Unlimited e l’Internet Unlimited+. Sulla pagina informa di Vodafone, infatti, le offerte soggette a rimodulazione non sono state specificate. L’operatore ha poi deciso di proporre una compensazione a chi subirà tali aumenti. Parliamo di 30 Gb aggiuntivi per la sim inclusa nelle tariffe internet casa. Essa non si attiverà in automatico ma dovrà essere il cliente a richiederla contattando Vodafone e la richiesta potrà avvenire entro il 15 ottobre 2019.

Gli altri aumenti

Dal 16 settembre, poi, è prevista un ulteriore rimodulazione che colpirà coloro che hanno sottoscritto l’offerta del solo telefono prima del 31 dicembre 2018. L’aumento dovrebbe essere di 2,99 euro al mese ma sul sito ufficiale tale rimodulazione ancora non compare. Per i clienti mobile, invece, l’aumento è stato di 1,98 euro per le tariffe Vodafone Special 50Gb e Special 30 Gb attivate tra il mese di gennaio e marzo 2019. Anche in questo caso c’è stata una compensazione. Parliamo di 20 Gb di traffico dati aggiuntivo al mese per 1 anno solare.

Come difendersi dai rincari

Chi subirà rimodulazioni potrà difendersi cambiando operatore senza alcuna penale da pagare o costo extra.

Si dovrà però rispettare una tempistica ovvero l’operazione di recesso dovrà essere effettuata entro il giorno precedente all’ultima variazione di contratto. I canali saranno vari: si potrà recedere collegandosi a variazioni.vodafone.it o inviando una raccomandata di andata e ritorno a ” Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO)” specificando che il motivo del recesso sono le variazioni del contratto. Ci si potrà poi recare presso un negozio Vodafone autorizzato o chiamare il servizio clienti.

Leggete anche: Vodafone 9 settembre 2019: nuovi aumenti offerte rete fissa.

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.