Aumenti Sky ottobre 2017: fatturazione ogni quattro settimane e rincari dell’8,6%, come recedere?

Sky aumenta ad ottobre 2017: la fatturazione sarà ogni ventotto giorni per cui l'abbonamento costerà l'8,6% in più.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Sky aumenta ad ottobre 2017: la fatturazione sarà ogni ventotto giorni per cui l'abbonamento costerà l'8,6% in più.

Dopo le compagnie telefoniche anche Sky passerà alla fatturazione ogni ventotto giorni anziché ogni mese. A comunicarlo è stata la stessa azienda che sul sito ha spiegato che in tal modo i clienti pagheranno alla fine dell’anno 13 fatture e non dodici a causa della diversa periodicità della loro emissione. Ecco le news in merito.

Aumenti Sky ottobre 2017: fatturazione ogni quattro settimane e rincari dell’8,6%

Da ottobre 2017 gli utenti Sky pagheranno le fatture ogni quattro settimane e quindi nell’arco dell’anno si ritroveranno a pagarne 13 invece di 12. Ciò comporterà un aumento dell’abbonamento dell’8,6% su base annua. La società ha giustificato tale scelta affermando di voler mantenere un servizio completo e sempre innovativo in un contesto che si evolve continuamente.

Coloro che hanno una promozione già attiva, comunque, continueranno a pagare l’abbonamento mensilmente fino alla scadenza della promo. Poi si dovranno adeguare alla fatturazione ogni quattro settimane. Quest’ultima, quindi, verrà applicata in primis a coloro che non hanno nessuna offerta attiva.

Come recedere dall’abbonamento Sky

Coloro che desiderano recedere dall’abbonamento Sky, per non sostenere costi aggiuntivi, potranno farlo entro il 30 settembre 2017 senza alcun costo e penali inviando una raccomandata di andata e ritorno al seguente indirizzo: Sky, Casella Postale 13057 Milano. Nella causale del recesso si dovrà però scrivere “modifica delle condizioni contrattuali”.

Tale notizia sicuramente porterà malumori agli abbonati sopratutto a quelli più vecchi per cui ci si chiede quale tattica adopererà Sky per non perdere seguaci. Staremo a vedere.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Rincari, Per la casa, Pay tv