Aumenti luce e gas in vista: ecco perché e come risparmiare sulle bollette

Probabili rincari in vista: se ciò dovesse accadere ecco le quali potrebbero essere le motivazioni e come risparmiare sulle bollette di luce e gas.

di , pubblicato il
Probabili rincari in vista: se ciò dovesse accadere ecco le quali potrebbero essere le motivazioni e come risparmiare sulle bollette di luce e gas.

Gli ultimi aumenti di luce e gas (trimestre ottobre-dicembre 2019) dettati dall’Arera sono del 2,6% per la luce e del 3,9% per il gas. Si teme, però, che possano esserci ulteriori rincari a causa della manovra di bilancio. Ecco perché e come risparmiare sulle bollette.

Perché potrebbero aumentare le bollette della luce e dal gas?

Le prossime bollette della luce e del gas potrebbero aumentare nuovamente a causa dell’eliminazione dell’esenzione sulle royalties. Le società petrolifere, infatti, dovranno pagare una imposta nuova sulle piattaforme offshore ed inoltre dovranno versare anche le royalties sugli idrocarburi che verranno estratti. Tali esenzioni permettevano di non pagare lo Stato per i primi 20 milioni di metri cubi di gas estratti o per le prime 20 mila tonnellate di petrolio estratte e per le prime 50 mila tonnellate di petrolio o i primi 50 milioni di metri cubi di gas estratto dal fondale marino. Si crede quindi che la compagnie, dovendo sostenere costi maggiori, aumenteranno i prezzi a scapito dei consumatori.

In secondo luogo ci potrebbero essere degli aumenti anche a causa dell’Imu sulle piattaforme petrolifere offshore. Prima ai gruppi oil&gas erano stato concesso uno sconto che salterà per cui l’imposta immobiliare sulle imposte marine (Impi) sarà l’intero valore contabile.

Come risparmiare sulle bollette

Sicuramente il primo suggerimento per risparmiare sulle bollette di luce e gas è quello di passare fin da ora al mercato libero in quanto si potranno sottoscrivere delle offerte bloccate per 1 o addirittura 2 anni. Ovviamente si dovrà effettuare una comparazione di quelle disponibili scegliendo quella più consona alle proprie esigenze.

Il secondo suggerimento sarà poi quello di non lasciare mai gli elettrodomestici in standby (con la lucina rossa accesa) ma staccarli dalla presa. In standby, infatti, consumano lo stesso. E ancora, in vista dell’inverno, buona norma sarà quella di far controllare la caldaia ed i termosifoni evitando che vi siano dispersioni di gas o vari malfunzionamenti. E ancora, sempre in tema riscaldamento, un altro suggerimento sarà quello di non superare mai negli ambienti domestici interni i 21 gradi in quanto soltanto 1 grado i  più fa lievitare la spesa anche dell’8%.

Infine, l’ultimo consiglio sarà quello di utilizzare lampadine a led e scegliere (se si ha la possibilità) elettrodomestici di classe energetica A.

Leggete anche: Bollette luce e gas: ecco quanto possono risparmiare le coppie, le famiglie ed i single.

alessandr[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.