Attenzione al Roaming in mare o in paesi Extra Ue, costa caro! Ecco i consigli di Federconsumatori

Attenzione al roaming quando si è in viaggio in mare o nei paesi Extra Europei in quanto in alcuni casi costa tantissimo. ecco i consigli della Federconsumatori.

di , pubblicato il
Attenzione al roaming quando si è in viaggio in mare o nei paesi Extra Europei in quanto in alcuni casi costa tantissimo. ecco i consigli della Federconsumatori.

Molti sono in procinto di partire per le agognate vacanze per cui la Federconsumatori invita coloro che devono attraversare i paesi Extra Europei o andare per mare di informarsi del roaming prima di partire e disattivare quindi il traffico dati laddove è necessario. Ecco il comunicato stampa della FederConsumatori.

Comunicato stampa

Roaming: in mare, o attraversando paesi extra-UE, le trappole svuota-credito sono sempre in agguato! Informarsi prima di partire e disattivare il traffico dati quando necessario.

 

Sono molti i cittadini che si preparano, in questi giorni, ad andare in vacanza.

A chi è già partito, o è in procinto di farlo consigliamo di non abbassare la guardia sul fronte delle tariffe di telefonia mobile, in particolare per quanto riguarda il traffico dati.

Sono molti i cittadini che ci segnalano, infatti, vere e proprie trappole svuota-credito.

Prima dell’addio al roaming vi era estrema attenzione, una volta usciti dall’Italia, nel verificare che il blocco del traffico dati fosse operativo, ora i cittadini, invece, sono portati a pensare che il traffico sia libero e sono perciò esposti alle insidie delle compagnie.

In nave

Non tutti sanno, ad esempio, che in alto mare, su alcuni traghetti e navi da crociera, scattano i collegamenti satellitari, estremamente costosi (una telefonata può costare anche 3 Euro al minuto!).

Basta un nonnulla, in questo modo, per ritrovarsi con il credito azzerato: gli smartphone, infatti, continuano a scaricare dati ed aggiornamenti, consumando traffico dati, anche quando apparentemente sono inattivi.

Le compagnie, in questo caso, sono tenute ad informare via sms per tempo i propri clienti delle tariffe applicate per telefonate e traffico internet: se gli utenti non ricevono alcuna comunicazione dalla compagnia possono chiedere il rimborso di quanto viene loro addebitato.

Argomenti: