Attenzione al messaggio “BNL Hello Bank” che invita a convalidare il recapito è un tentativo di phishing

Attenzione al messaggio BNL che chiede di cliccare su un apposito link per convalidare il proprio recapito telefonico. E' tentativo di phishing. La Bnl infatti non invia e non ha mai inviato messaggi di questo tipo.

di , pubblicato il
Attenzione al messaggio BNL che chiede di cliccare su un apposito link per convalidare il proprio recapito telefonico. E' tentativo di phishing. La Bnl infatti non invia e non ha mai inviato messaggi di questo tipo.

Nelle ultime ore i clienti della Bnl stanno ricevendo, come ci comunicano i colleghi di Mondomobileweb.it, un messaggio ingannatore che li indurrebbe a cliccare su un apposito link per convalidare il proprio recapito telefonico. Attenzione, trattasi di un tentativo di phishing. La Bnl, infatti, non invia e non ha mai inviato messaggi di questo tipo.

Il messaggio che sta circolando nelle ultime ore

Il messaggio che sta circolando in queste ultime ore come riportano i colleghi del noto sito Mondomobileweb.

it recita quanto segue: “BNL-HelloBank BNL Gruppo BNP Paribas la invita a convalidare urgentemente il suo recapito telefonico al seguente link : https://bnl-banking.com“. Esso è inviato dal numero +393666027031 e nell’oggetto si chiede di cliccare su di un link che potrebbe essere pericoloso.

Come detto, BNL Gruppo Bnp Paribas non invia mai si suoi clienti tali comunicazioni per cui si tratta di un tentativo di phishing per carpire informazioni personali. Chi ha provato ad aprire tale link si è ritrovato a visitare una pagina non raggiungibile per cui non si sa con esattezza quale sia la finalità reale di questo tentativo di truffa.

Cos’è il phishing

Il phishing è una truffa informatica nella quale gli utenti della rete vengono ingannati da truffatori che li convincono a fornire i loro dati personali nonché quelli finanziari o dei codici di accesso fingendosi degli enti affidabili. Quando ci si ritrova dinanzi ad un messaggio di tale genere o anche ad uno sgrammaticato, il consiglio è quello di non aprirlo e magari cestinarlo immediatamente ed avvertire non soltanto la propria Banca ma anche la Polizia Postale.

Proprio per evitare che si resti vittime di truffatori senza scrupoli è nata la pagina “occhio al click”, ecco il link . In essa vengono diramati consigli utili per difendersi da tali attacchi. Nel caso, ad esempio, di e-mail di phishing bancario il suggerimento è quello di tenere il proprio browser sempre aggiornato compreso l’antivirus. Prestare particolare attenzione se la pseudo Banca chiede informazioni personali come la password e verificare attentamente l’email.

Si dovrà controllare, infatti, se è la stessa da cui sono giunte altre comunicazioni ufficiali. E ancora, il consiglio è quello di no rispondere mai ad una e-mail sospetta, non cliccare o scaricare link strani ed in caso di dubbio controllare il sito web della Banca o chiamare telefonicamente quest’ultima.

Leggete anche: Truffe e-commerce, quando lo shopping online ti inganna, avviso Polizia Postale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,