Attenzione al falso sms di Amazon relativo al pacco: è una truffa

Negli ultimi giorni si sta compiendo una nuova truffa ai danni di Amazon tramite messaggio: ecco le info e i consigli di Amazon per difendersi dalle truffe.

di , pubblicato il
Negli ultimi giorni si sta compiendo una nuova truffa ai danni di Amazon tramite messaggio: ecco le info e i consigli di Amazon per difendersi dalle truffe.

Negli ultimi giorni si sta compiendo una nuova truffa ai danni di Amazon. L’allarme arriva dalla pagina Facebook della Polizia Postale che invita a fare sempre la massima attenzione a messaggi che stanno arrivando relativi ad un fantomatico pacco. Invita poi a non aprire mai i link allegati. Intanto Amazon ha proprio dedicato una pagina intera con consigli su come evitare truffe.

Pacco Amazon: il falso sms truffa

In questi giorni, denuncia la Polizia Postale, a molte persone è giunto un falso messaggio Amazon relativo ad un pacco fermo presso il terminal postale di una città soprattutto se la persona si chiama Maria o Verena. Il messaggio rivolto a Maria recita quanto segue: ‘Maria, terzo e ultimo promemoria relativo al tuo pacco presso il terminal postale Palermo. Risovilo qui’. C’è poi un link sul quale si dovrebbe cliccare per avere notizie.

Il messaggio rivolto a Verena recita invece quanto segue: ‘Verena, terzo e ultimo promemoria relativo al tuo pacco presso il terminal postale Noventa di piave. Risolvilo qui‘. Anche in questo caso la persona viene invitata a cliccare su di un link. La Polizia Postale, però, invita tutti a non farlo in quanto si tratta di una truffa e di cestinare subito il messaggio. Dai commenti presenti sulla pagina Facebook del Commissariato Ps Online si evince che questo messaggio sta arrivando anche con nuovi nomi e terminal.

I consigli di Amazon per difendersi dalle truffe

Amazon a questa pagina web invita tutti a non rispondere ad annunci su internet o ad offerte non richieste per e-mail, messaggio o telefono troppo vantaggiose. Consiglia poi di non condividere i codici dei propri buoni regalo Amazon e non inviare denaro a chi dichiara di essere un agente autorizzato di Amazon o Amazon Payments.

L’azienda suggerisce infine di prestare la massima attenzione se si riceve una e-mail o una telefonata da una persona che dichiara di essere un membro delle forse dell’ordine, un avvocato o il rappresentante di un proprio familiare che ha bisogno di aiuto. Da costoro, infatti, verrà poi chiesto di acquistare buoni regalo Amazon e di fornire i codici telefonicamente per riscattarli.

Potrebbe interessarti:Truffa depuratori d’acqua: ecco come avviene e a cosa prestare attenzione

[email protected]

Argomenti: ,