Aste giudiziarie immobiliari: 10 consigli per non sbagliare

10 cose da sapere prima di partecipare ad un'asta immobiliare per non incorrere in brutte sorprese.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
10 cose da sapere prima di partecipare ad un'asta immobiliare per non incorrere in brutte sorprese.

Prima di partecipare ad un asta giudiziaria immobiliare è bene prepararsi per non incorrere in brutte sorprese e per non perdere il risparmio sul prezzo di vendita.   In un momento in cui acquistare casa sembra sempre più difficile il mondo delle aste immobiliari sembra essere una buona alternativa al mercato tradizionale per cercare di risparmiare, ma se l’asta è la soluzione che può risultare più conveniente, permettendo anche un risparmio del 25% sul prezzo, bisogna fare anche attenzione alle insidie che si nascondo dietro questo modo di acquistare casa.   Ecco quindi 10 consigli per chi vuole accostarsi al mondo delle aste immobiliari per comprare casa.  

  1.  Non sempre il prezzo della casa è conveniente poichè anche se sicuramente il prezzo base è inferiore al prezzo di mercato non sempre l’importo di aggiudicazione rimane conveniente.
  2.  Valuta l’urgenza di disporre della casa: non sempre i tempi delle aste giudiziarie sono prevedibile e se l’immobile serve in fretta si potrebbe incorrere nell’inconveniente di dover aspettare. Di contro, però, se si ha molto tempo a disposizione perchè l’immobile non serve con urgenza, c’è la possibilità di partecipare a più aste aspettando l’occasione più conveniente.
  3. Prima di presentare un’offerta per l’immobile è bene prendere visione di tutti i documenti disponibili, dall’avviso di vendita alla relazione di stima, dalle planimetrie alle fotografie. Ci sono siti web dove tutto questo materiale viene messo a disposizione almeno 45 giorni prima dell’asta.
  4. Nella perizia vengono specificati anche i vincoli e gli oneri che pesano sull’immobile, soprattutto è bene informarsi su quelli che resteranno a carico dell’acquirente (eventuali sanatorie o accatastamenti).
  5. E’ bene prima di fare un’offerta all’asta visitare l’immobile che si intende acquistare per valutarne le reali condizioni interne poichè non tutti gli aspetti sono menzionati nella perizia.
  6. Prima di iniziare a fare offerte ad un’asta immobiliare è bene stabilire il limite massimo di spesa che si intende affrontare. Nel corso dell’asta, infatti, con la frenesia e con l’emotività del momento si corre il rischio di offrire una cifra superiore a quella che in realtà si vorrebbe spendere.
  7. Prima di partecipare ad un asta giudiziaria è bene, inoltre, informarsi anche sulle spese che dovranno essere sostenute oltre al prezzo di aggiudicazione.
  8. Ci si dovrebbe informare anche sulla modalità di pagamento perchè molto spesso c’è bisogno di disporre molto velocemente della cifra per saldare il costo dell’immobile. Una valida alternativa potrebbe essere quella di ottenere il mutuo prima dell’asta perchè istruire una pratica di mutuo richiede tempo.
  9. I beni acquistati all’asta possono fruire degli stessi benefici fiscali di quelli previsti per le compravendite nel mercato immobiliare. Ma è bene ricordare che la volontà di usufruire dei benefici fiscali va espressa dal compratore in sede d’asta o al suo termine.
  10. Informarsi sempre se l’immobile è occupato senza regolare contratto di affitto poichè a provvedere allo sfratto dovrà essere il nuovo proprietario che potrebbe dover rivolgersi anche ad un legale per liberare l’immobile e i tempi potrebbero essere anche molto lunghi.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Immobiliare, Aste immobiliari