Assicurazione Auto: attenzione a questi siti, potresti trovarti con un veicolo non assicurato

Polizze contraffatte e veicolo non assicurato: ecco i siti irregolari.

di , pubblicato il
Polizze contraffatte e veicolo non assicurato: ecco i siti irregolari.

L’assicurazione Auto è un contratto che si stipula con una compagnia assicurativa che liquida i danni fisici o materiali causati dal veicolo dell’assicurato a terzi qualora vi sia un sinistro.

La notizia delle ultime ore è che l’Ivass ha segnalato 7 siti internet irregolari. Attenzione quindi a questi ultimi perché distribuiscono polizze assicurative irregolari e il pericolo è quello di ritrovarsi con un veicolo non assicurato. Ecco i dettagli e a quali siti web prestare attenzione.

I sette siti web irregolari

L’Ivass ha segnalato 7 siti web irregolari che distribuiscono polizze false (qui comunicato Ivass), eccoli:

  • acam-broker.com,
  • assicuraconnoi.com,
  • assicurarca.com,
  • assiparma.com,
  • facileassicura.oneminutesite.it,
  • manzoni-assicurazioni.com e
  • valentiniassicura.com.

La raccomandazione è quindi quella di valutare con attenzione le offerte che si trovano in rete sopratutto quelle troppo accattivanti e di durata temporanea. Inoltre prima di pagare il premio sarà importante controllare che i contratti ed i preventivi si riferiscano ad imprese ed intermediari autorizzati regolarmente. L’elenco si troverà sul sito ufficiale dell’Ivass.

I pagamenti a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate

L’Ivass invita tutti a prestare la massima attenzione ai pagamenti dei premi che si effettueranno a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate perché irregolari. Saranno non regolari anche i pagamenti che si effettueranno a favore di persone o di società non iscritte agli elenchi dell’Ivass.

Qualora ci fossero dei dubbi, si potranno chiedere delucidazioni in merito al Contact Center dell’Ivass al numero verde 800.486661 dal lunedì al venerdì alle ore 8.30 alle 14.30.

Si ricorda inoltre che i profili Facebook o di altri social network o siti internet degli intermediari italiani che svolgono attività online dovranno sempre indicare i dati identificativi  dell’intermediario, il recapito telefonico e quello di fax, l’indirizzo della sede e quello di posta elettronica certificata.

Inoltre dovranno indicare la data di iscrizione al Registro Unico (compresa la data) degli intermediari assicurativi con inclusa l’indicazione che sono soggetti al controllo dell’Ivass.

Quando le informazioni su indicate mancheranno, significherà che i siti che propongono assicurazioni non sono a norma per cui il consumatore rischierà di stipulare delle polizze contraffatte trovandosi poi un veicolo non assicurato.

[email protected]

Argomenti: ,