5G, al via la sperimentazione in Italia: come si stanno muovendo Open Fiber e Tre Italia Wind?

In Italia è partita la sperimentazione del 5G: che succederà con essa e sopratutto come si stanno muovendo Tre Italia Wind e Open Fiber?

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
In Italia è partita la sperimentazione del 5G: che succederà con essa e sopratutto come si stanno muovendo Tre Italia Wind e Open Fiber?

In Italia è partita la sperimentazione del 5G e si crede che, nell’arco di quattro anni, avrà un successo ancora più grande del 4G. A differenza del passaggio dal 2G al 3G e poi al 4G, questo sarà più veloce e avrà meno problemi in quanto diventerà la principale tecnologia. Ma a che punto è la sperimentazione in Italia. Come si stanno muovendo Open Fiber e Tre Italia Wind?

La sperimentazione del 5G di Open Fiber e Wind Tre

La sperimentazione in Italia del 5G da parte di Open Fiber e di Wind Tre si sta concentrando sopratutto in due capoluoghi. Parliamo di Prato e de L’Aquila che furono assegnate ai due operatori a seguito del bando lanciato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Entrambi i gestori hanno comunicato che la sperimentazione in 5G sarà in grado di creare delle smart cities ovvero delle città intelligenti.

Per quanto concerne le frequenze, i diritti dei due operatori resteranno in vigore fino al 31 dicembre 2021. E così per Prato si sperimenterà sulla porzione di spettro 3.6-3.8 GHz mentre per l’Aquila su quella di 3.7-3.8 GHz. Lo scopo sarà quello di realizzare (così come comunica la Open Fiber) una rete solo in fibra ottica in modalità Ftth grazie alla quale si potrà avere una velocità di 1 Gb al secondo sia in download che upload.

La sigla Ftth

La sigla Ftth indica che il collegamento di internet avviene con la sola fibra ottica. Essa raggiunge direttamente le case portando quindi il cavo proprio nella presa telefonica. Tale collegamento è sicuramente più costoso degli altri ma è quello che garantisce la massima velocità. La Fttn ovvero fibra al nodo, invece, è più lontana e di conseguenza più lenta. I cavi arrivano solo fino all’armadio stradale per cui il segnale viaggia ancora sui vecchi cavi in rame, perdendo quindi un pochino di velocità.

Con il 5G, vi sarà una vera e propria rivoluzione in quanto non solo la connessione sarà più veloce ma si avranno tanti altri benefici come una maggiore sicurezza per i cittadini grazie ai sistemi di videosorveglianza nonché una viabilità più intelligente. E ancora, si avranno benefici anche in altri ambiti come la telemedicina, la smart home fino ad arrivare, grazie ad esso, alla realtà virtuale. Leggete anche: Come cambierà la vita degli italiani il 5G e la realtà virtuale ed aumentata?.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Utenze domestiche