5 carte di debito, di credito o prepagate in una sola carta: ecco cos’è Curve

Le info su Curve che non è una carta di credito anche se sembra esserlo.

di , pubblicato il
Le info su Curve che non è una carta di credito anche se sembra esserlo.

La carta Curve che appartiene al circuito Mastercard è nata lo scorso 2015 in Gran Bretagna. Sembra una carta di credito ma in realtà non lo è. Si tratta, infatti (come comunica anche Facile.it, il noto comparatore delle offerte online che aiuta a risparmiare) di un contenitore virtuale di carte di debito, prepagate o di credito che è studiato proprio per chi ha diverse carte.

Curve: ecco come funziona

Curve è il contenitore delle carte che si possiedono purché esse appartengano ai circuiti Mastercard e Visa. Grazie al servizio offerto da Curve, quindi, si potranno sfruttare tutte le potenzialità delle varie carte tenendone soltanto una nel portafogli. Curve anche se non sarà una vera e propria carta avrà le stesse potenzialità della carta fisica sia per quanto concerne i pagamenti che per eventuali assicurazioni.

Sarà collegata ad una app mediante la quale, come detto, si potranno gestire le varie carte che si possiedono. Una volta che l’applicazione sarà scaricata, non si dovrà fare nient’altro che scattare la foto di ogni carta per avere al suo interno una copia di essa in modo tale da poterla utilizzare. Facile.it comunica che si potrà contare anche della funzione NFC che consentirà anche di eseguire pagamenti mediante contactless rendendo, quindi, abilitate tutte le carte collegate ad essa.

Costi e info pagamenti Curve

La carta Curve verrà emessa in forma del tutto gratuita ma verranno imposti dei limiti per i clienti. Inoltre non si potranno superare i 2 mila euro di transazione quotidiana e nel mese non si potranno superare le transazioni di 5 mila euro. Nell’anno, invece, si potranno effettuare pagamenti massimo di 10 mila euro mentre per il prelievi giornalieri, il massimo che si potrà ritirare sarà di 200 euro.

Facile.it comunica che qualora si paghi con una moneta estera al di fuori dalla Ue, poi, sarà applicata una commissione uguale all’1%.

Ci sarà, infine, anche il servizio Curve a pagamento il cui costo mensile sarà di 9,99 euro. Il vantaggio sarà che si potranno avere dei massimali più alti e che ci saranno inclusi alcuni servizi come ad esempio l’assicurazioni viaggi. Inoltre un altro vantaggio davvero importante è che non sarà necessario scegliere subito con quale carta pagare. Si avranno infatti quattordici giorni di tempo per decidere. Così si potrà rimediare ad eventuali errori. Infine ad ogni transazione che si effettuerà verrà associata un’icona grazie alla quale si potrà capire che tipo di acquisto si è effettuato.

Leggete anche: Addio carte di credito, contanti e chiavi: boom di microchip sotto la pelle

[email protected]

Argomenti: ,