4 regole da seguire per scegliere il conto deposito migliore

Per aprire il conto deposito migliore sarà opportuno seguire queste 4 regole che aiuteranno ad effettuare la scelta più oculata.

di , pubblicato il
Quanto si guadagna con un conto deposito vincolato

Il conto deposito insieme ai buoni fruttiferi postali è lo strumento preferito di investimento degli italiani. Il motivo principale è la sicurezza ed il costo pari a zero. Inoltre nella forma vincolata dà la possibilità di ottenere interessi annui lordi più elevati rispetto ad un semplice conto corrente o deposito libero. Tale tipologia di conto si può aprire sia presso le banche tradizionali che presso quelle online presentando solo il proprio documento in corso di validità ed il codice fiscale. Per sceglierlo al meglio, però, sarà importante seguire questo 4 semplici regole.

Scegliere il conto deposito: 4 regole da seguire

Il conto deposito può essere libero o vincolato. Prima di decidere per quale optare, però, è opportuno sapere che nel primo caso il denaro depositato si può ritirare in ogni momento incassando gli interessi che si maturano fino a quel determinato periodo. Nel secondo caso, invece, bisogna attendere la scadenza del vincolo per percepire gli interessi pattuiti con la banca. Nel caso di svincolo anticipato, infatti, è possibile che vengano erogati interessi più bassi o addirittura che ci sia una penale.
Prima di aprire un conto deposito sarebbe opportuno anche decidere se effettuare tale operazione online o allo sportello. Alle volte attivando un deposito online ci saranno delle promozioni e sconti ad hoc. Prima di effettuare qualsiasi operazione, quindi, sarà importante verificare le migliori offerte presenti sul mercato in quel momento.

2 regole da seguire per scegliere il conto  migliore

La terza regola da seguire per scegliere il conto deposito tra i migliori in circolazione è quella di valutare i rendimenti del deposito. Sarà in questo caso necessario prendere in considerazione la somma che si vuole accantonare e l’interesse netto.

Infine bisognerà considerare il valore del tasso effettivo proposta dalla varie banche. Alcune infatti corrispondono immediatamente gli interessi per cui è possibile fin da subito incrementare il proprio deposito. Altre invece li erogano dopo un determinato periodo. Aprendo un conto deposito, in ogni caso, si potranno dormire sogni tranquilli. Il conto è tutelato infatti dal Fondo Interbancario di Tutela Deposito Titoli fino ad un massimo di 100 mila euro per ogni correntista nel caso di fallimento (eventuale) della banca.
[email protected]

Argomenti: ,