3 settembre 2018, la giornata nera per gli utenti Vodafone: ecco perché

La giornata nera per i clienti Vodafone ci sarà il 3 settembre 2018: ecco perché.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
La giornata nera per i clienti Vodafone ci sarà il 3 settembre 2018: ecco perché.

Il 3 settembre 2018 sarà una giornata davvero nera per gli utenti Vodafone. Alcune offerte ricaricabili, infatti, costeranno 1,99 euro in più. Il recesso o il passaggio ad altro operatore potrà essere esercitato fino al giorno prima dell’aumento gratuitamente. Ecco tutte le informazioni in merito.

Aumenti Vodafone dal 3 settembre 2018: ci risiamo

Tutti i clienti Vodafone che hanno ricevuto una comunicazione via sms avranno un aumento della loro offerta di ben 1,99 euro a partire dal 3 settembre 2018. Costoro, come si legge nella pagina “Vodafone informa”, potranno recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza pagare alcun costo di disattivazione o penale entro il giorno prima dell’aumento tariffario. Si dovrà però inserire nella causale del recesso la seguente dicitura “modifica delle condizioni contrattuali”.  Chi ha un offerta che include un telefono o un tablet potrà continuare a pagare le eventuali rate residue con lo stesso metodo di pagamento prescelto.

Recesso da Vodafone

Il recesso potrà essere esercitato gratuitamente (mantenendo eventualmente un’offerta che include il telefono) inviando una raccomandata di A/R all’indirizzo: Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10.0.15 Ivrea, Torino. In alternativa si potrà chiamare il servizio clienti al 190, compilare il modulo apposito presso i negozi Vodafone o infine inviare un a pec a [email protected] Ricordiamo infine che tutti coloro che pagheranno 1,99 euro in più per la loro offerta dal 3 agosto scorso dispongono di minuti illimitati.

Leggete anche: Doppi aumenti Vodafone su offerte rete fissa e mobile di 2,50 e di 4 euro e la rabbia degli utenti sale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Telefonia&Internet, Offerte Vodafone

I commenti sono chiusi.