10 euro al giorno per uno scooter Yamaha senza obbligo di acquisto

La super iniziativa Fast Rent #ripartoanolo di Yamaha per una mobilità ad impatto contenuto e all'insegna del risparmio.

di , pubblicato il
La super iniziativa Fast Rent #ripartoanolo di Yamaha per una mobilità ad impatto contenuto e all'insegna del risparmio.

La crisi sanitaria che stiamo vivendo e la necessità di ripensare la mobilità proprio per la Fase 2 sono alla base dell’iniziativa di Yamaha Fast Rent #ripartoanolo.

Le due (o, volendo, le tre) ruote potrebbero essere una delle soluzioni più adeguate in vista di una mobilità rapida, evitando inoltre eccessivi contatti con altre persone nei luoghi pubblici.

In più, proprio in un momento in cui, a causa delle limitazioni di accesso sul trasporto pubblico, tutti si getteranno sulle auto, utilizzare lo scooter potrebbe avere un impatto positivo su tutta la mobilità urbana.

Da questo genere di riflessioni nasce la proposta di Yamaha.

Fast Rent #ripartoanolo di Yamaha: cos’è e come funziona

Bastano 10 euro al giorno: Yamaha dà la possibilità a tutti di muoversi in scooter per al massimo cinque mesi e senza obbligo di acquisto. Questa in parole semplici l’iniziativa Fast Rent #ripartoanolo.

Si tratta di un esperimento rivolto soprattutto a chi non ha mai visto nelle due ruote una vera soluzione per la propria mobilità quotidiana. In più, si tratta di venire in contro alle esigenze economiche di molte persone che, mai come oggi, difficilmente possono programmare l’acquisto di uno scooter.

Semplificando al massimo, si tratta di un noleggio flessibile a prezzi equi, così come lo ha definito il country manager di Yamaha in Italia, Andrea Colombi.

Costi e modelli tra cui scegliere per il Fast Rent #ripartoanolo di Yamaha

Sono quattro i modelli di cilindrata 125 che sono stati inclusi nell’offerta, tra cui anche il “tre ruote” Tricity, quest’ultimo particolarmente adatto per chi non ha grande familiarità con lo scooter (non lo ha mai guidato o non lo guida da tanti anni) grazie al livello di sicurezza che porta con sé e all’affidabilità.

Da sottolineare subito che il contratto di noleggio include il bollo, l’immatricolazione, la manutenzione di tipo ordinario e l’assicurazione (con un limite però di percorrenza che non deve superare gli 800 Km al mese – chi dovesse superare la soglia, pagherà 10 centesimi per ogni chilometro aggiuntivo).

I costi sono i seguenti, sia per quanto concerne il Tricity sia per quanto riguarda i modelli più classici come Nmax (a ruote basse) e Xenter (a ruote alte): il primo mese di utilizzo prevede una spesa di poco meno di 12 euro al giorno, i mesi successivi per il Tricity si deve mettere in conto una spesa di 10 euro, mentre a partire dal terzo mese Xmax e Xenter costeranno circa 8 euro al giorno.

Chi intende risparmiare può provare la soluzione D’elight: il primo mese avrà un costo di 10 euro al giorno, mentre dal secondo al quinto mese scende a 8 euro.

[email protected]

Argomenti: ,