Wind lancia la “call” sui bond high yield

Quattro obbligazioni Wind Acquisition Finance S.A. saranno rimborsate in anticipo col supporto finanziario del colosso russo VimpelCom. Tutti i dettagli dell’operazione

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Quattro obbligazioni Wind Acquisition Finance S.A. saranno rimborsate in anticipo col supporto finanziario del colosso russo VimpelCom. Tutti i dettagli dell’operazione

Wind rimborsa anticipatamente quattro obbligazioni per oltre 4 miliardi di dollari. Come anticipato da InvestireOggi.it lo scorso mese di dicembre, il terzo operatore di telefonia mobile in Italia, controllato dai russi di VimpelCom, ha varato un piano di revisione finanziaria per contenere i costi di finanziamento del debito da 14,5 miliardi di dollari che pende sulla compagnia da ormai troppo tempo. Il piano, che si inserisce in un più particolareggiato programma industriale in cui Wind e H3G Italia dovrebbero convolare a nozze per la formazione di un grande operatore europeo di telefonia mobile, prevede sostanzialmente il rimborso anticipato di 4 obbligazioni high yield senior unsecured in dollari ed euro con scadenza 2017 e il loro rifinanziamento tramite l’emissione di nuovi prestiti obbligazionari garantiti (senior secured), oltre a una iniezione di liquidità da parte di VimpelCom per circa 695 milioni di dollari. D’altro canto, il restringimento dei margini operativi e il continuo calo delle tariffe telefoniche, soprattutto in tema di roaming internazionale, costringeranno sempre più le compagnie telefoniche a contenere i propri costi finanziari.

 

Obbligazioni Wind Acquisition Finance, tutti i dettagli della “call”

 

Dopo aver chiesto – come da regolamento – il via libera ai creditori “senior secured”, tramite una consent solcitation, Wind ha comunicato che il 15 Luglio 2014 richiamerà integralmente in anticipo quattro serie di obbligazioni ad alto rendimento aventi scadenza 2017. Interessate sono due obbligazioni emesse dalla controllata lussemburghese  Wind Acquisition Finance S.A. (rating B per Standard & Poor’s) per complessivi 3,7 miliardi di dollari e cedola del 11,75%, più due obbligazioni PIK per complessivi 770 milioni con cedola 12,25%, tutte con scadenza luglio 2017. Ciò si rende necessario – si legge in una nota – per contenere gli elevati costi finanziari in un momento di tassi bassi, anche alla luce dei buoni risultati conseguiti nel 2013 e alle disponibilità di cassa del gruppo supportate dall’azionista di maggioranza WimpelCom (che quest’anno non distribuirà dividendi). In dettaglio, le quattro obbligazioni senior verranno richiamate al prezzo stabilito alle seguenti condizioni:

 

Wind 11,75% 2017         1.250 mln            EUR       XS0438150160                   102,938

Wind 11,75% 2017         2.000 mln            USD       USL97437AC80                 102,938

Wind 12,25% 2017         325 mln                EUR       XS0473617883                   103,063

Wind 12,25% 2017         625 mln                USD       USL9746JAA36                  103,063

 

I possessori delle obbligazioni in parola avranno quindi a disposizione ancora 90 giorni di godimento di interessi prima di vedersi ritirare automaticamente dall’emittente i titoli in portafoglio. Naturalmente oltre alla restituzione del capitale al prezzo indicato sopra, saranno corrisposte anche le cedole semestrali maturate, con data di stacco prevista per il 15 Luglio.

 

Offerta di riacquisto volontaria obbligaizoni Wind prima della “call”

 

Tuttavia Wind – una volta ottenuto il via libera dalla maggiroanza dei creditori senior secured ed espletate le formalità di rito, per non attendere il 15 Luglio (data utile della “call”) – offre agli obbligazionisti la possibilità di consegnare i titoli all’emittente anche prima con un premio del 3% sopra il prezzo fissato per la “call”, come segue:

 

Wind 11,75% 2017         1.250 mln            EUR       XS0438150160                   105,938

Wind 11,75% 2017         2.000 mln            USD       USL97437AC80                 105,938

Wind 12,25% 2017         325 mln                EUR       XS0473617883                   105,063

Wind 12,25% 2017         625 mln                USD       USL9746JAA36                  105,063

 

L’offerta è su base volontaria, non rientrando nelle prerogative dell’emittente di richiamare I bond prima dell’entrata in vigore della “call”, pertanto l’investitore dovrà necessariamente dare disposizioni al propria banca depositaria affinché provveda  in tempo utile a consegnare i bond. [fumettoforumright]L’offerta di Wind scade il 17 aprile 2014, salvo proroghe, ma è opportuno mettersi in contatto almeno qualche giorno prima con il proprio intermediario qualora volesse consegnare i titoli. Diversamente, i bond continueranno a maturare regolarmente interessi fino al 15 luglio prossimo e potranno essere negoziati sul mercato di riferimento (Lussemburgo). La data di regolamento sarà il 7 maggio 2014. Oltre al capitale verrà riconosciuto l’interesse maturato fino a tale data. Ulteriori informazioni potranno essere reperite sul sito web della Wind oltre che presso Lucid Issuer Services Limited (+44 (0)207 704 0880 [email protected]).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni High Yield, Bond in dollari USA, Obbligazioni societarie, Obbligazioni Wind, Ratings