Walt Disney emette nuovi bond in dollari

I rendimenti vanno da 1,50% a 3,15% con tagli minimi di 2.000 Usd. Utili in forte crescita e rating elevato

di Mirco Galbusera, pubblicato il
I rendimenti vanno da 1,50% a 3,15% con tagli minimi di 2.000 Usd. Utili in forte crescita e rating elevato

Walt Disney torna sul mercato dei capitali con nuove emissioni in dollari. La nota catena cinematografica americana ha infatti un nuovo prestito obbligazionario da 2 miliardi di dollari (Usd) suddiviso in tre tranches. Si tratta di prestiti obbligazionari con scadenze a breve, medio e lungo termine e negoziabili per importi minimi di 2.000 Usd, quindi adatti per i risparmiatori retail che volessero diversificare i propri investimenti verso l’area dollaro. La società, come noto, rientra fra i maggiori titoli quotati all’indice Dow Jones Industrial di Wall Street e gode di rating investment grade “A” e “A2” secondo i criteri di valutazione delle agenzie Standard & Poor’s e Moody’s rispettivamente. Le obbligazioni senior Walt Disney, quotate tutte leggermente sotto la pari, offrono rendimenti che vanno dal 1,50% per la scadenza triennale al 3,15% per quella decennale. Gli interessi sono corrisposti su base semestrale, il 17 marzo e 17 settembre di ogni anno, mentre il rimborso è previsto in unica soluzione a scadenza. Maggiori dettagli possono essere reperiti di seguito:   US25468PDD50 Walt Disney Company 1,50% 2018 US25468PDE34 Walt Disney Company 2,15% 2020 US25468PDF09 Walt Disney Company 3,15% 2025     Walt Disney, utili in rialzo del 11% nel terzo trimestre   Walt Disney ha riportato nel terzo trimestre un incremento dell’11% a/a dell’utile netto, sostenuto in parte dall’ottima performance dell’ultimo film della saga di “Avengers” oltre che dalla continua popolarita’ dei giocattoli relativi al cartone “Frozen“. Nello specifico, l’utile netto nel trimestre conclusosi il 27 giugno ha toccato quota 2,48 miliardi di usd rispetto ai 2,25 miliardi dell’anno precedente. I ricavi sono aumentati del 5% a/a a 13,1 miliardi di dollari. I risultati hanno superato le previsioni degli analisti interpellati da Reuters, che avevano stimato un utile per azione di 1,42 usd su ricavi per 13,23 miliardi. Lo studio cinematografico della societa’ statunitense ha riportato una crescita degli utili del 15% a/a a 472 milioni di usd, mentre i ricavi sono saliti del 13% a/a a 2 miliardi di dollari, riflettendo la buona performance al botteghino di “Avengers: Age of Ultron“. La societa’ prevede inoltre di riportare ottimi risultati anche con l’imminente uscita al cinema dell’attesissimo “Star Wars: Il risveglio della forza“, l’ultimo capitolo della saga di Guerre Stellari.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Bond in dollari USA, Obbligazioni societarie, Ratings

I commenti sono chiusi.