UniCredit emette bond senior da 1 miliardo

Le obbligazioni sono state sottoscritte soprattutto da investitori francesi. Durata sette anni e rendimento superiore al 2%

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni sono state sottoscritte soprattutto da investitori francesi. Durata sette anni e rendimento superiore al 2%

UniCredit (Baa1/BBB-/BBB+) ha lanciato una nuova emissione benchmark senior a tasso fisso, con scadenza 7 anni, per un importo pari a 1 miliardo di euro. Il titolo paga una cedola pari al 2% con un prezzo di emissione pari a 99,221%. In un mercato caratterizzato da volatilità, UniCredit ha ottenuto un ottimo riscontro da parte degli investitori, riuscendo così a rivedere il livello di spread sopra il parametro di riferimento, pari inizialmente a 200 bps, a 190 bps. UniCredit Bank AG, JP Morgan, Citibank, SocGen e Santander hanno curato il collocamento ricoprendo il ruolo di joint bookrunners.   L’operazione ha visto la partecipazione di oltre 200 investitori istituzionali con ordini totali per circa 2,2 miliardi di Euro con la seguente allocazione: fondi (73%), assicurazioni (14%), banche (11%) e altri investitori (2%); in termini di distribuzione geografica, principale contribuzione da Francia (39%), Italia (19%), UK/Irlanda (14%) e Germania/Austria/Svizzera (13%). Il titolo obbligazionario, documentato sotto il Programma di Euro Medium Term Notes, rappresenta la prima emissione senior istituzionale del 2016 e definisce un nuovo punto di riferimento sulla curva senior benchmark di UniCredit Spa.  

Unicredit, il funding 2016 si supera i 27 miliardi

Dopo un inizio d’anno turbolento sui mercati finanziari, che ha tenuto gran parte delle banche italiane lontane dall’obbligazionario, UniCredit è tornata ad emettere questa settimana: oltre all’operazione odierna, martedì scorso ha collocato un miliardo di obbligazioni garantite tramite la controllata tedesca Unicredit Bank AG. Lo scorso 9 febbraio, presentando i conti 2015 agli analisti, UniCredit ha annunciato per quest’anno un target di funding per l’intero gruppo di 27,6 miliardi, realizzato a quella data per circa 700 milioni. Sommando le due operazioni di questa settimana il funding del 2016 risulta completato almeno per un 10% circa.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Unciredit, Ratings

I commenti sono chiusi.