Unicredit: Fitch conferma i rating per UCCMB

La società di cartolarizzazione del gruppo Unicredit si conferma leader in Italia per la gestione di crediti anomali.

di Mirco Galbusera, pubblicato il
La società di cartolarizzazione del gruppo Unicredit si conferma leader in Italia per la gestione di crediti anomali.

Fitch assegna a UCCMB il rating “RSS1-” e “CSS1-” quale special servicer italiano in operazioni di cartolarizzazione di mutui ipotecari e commerciali. Si tratta della valutazione più alta nel panorama dei servicer bancari in Italia, la sesta conferma per la banca leader nella gestione su mandato dei crediti non performing.   UCCMB è leader italiano per la gestione dei crediti anomali   A portare l’Agenzia a certificare un risultato così importante sono stati molteplici fattori distintivi di UCCMB e le elevate performance complessive. In primo luogo UCCMB è, a oggi, leader del settore poiché gestisce il più consistente portafoglio di crediti anomali in Italia. Ma non solo: a incidere sulla valutazione sono stati anche una serie di ulteriori importanti attività. Una fra le più rilevanti è la partnership fra UCCMB e il Ministero della Giustizia che ha coinvolto i Tribunali italiani e gli Ordini di Avvocati nelle sperimentazioni che hanno accompagnato – e lo fanno tuttora – l’avvento dell’obbligatorietà del Processo Civile Telematico. Grande peso, inoltre, Fitch attribuisce sia al modello di business e presidio dei sistemi di controllo interni, che ai nuovi servizi e prodotti di UCCMI – la controllata di UCCMB – creati a beneficio dei potenziali acquirenti degli immobili legati ai crediti in sofferenza. La nota dell’Agenzia di rating evidenzia anche, come già fatto in altre occasioni, l’eccellente gestione e sviluppo della rete di professionisti esterni ai quali la Banca offre un costante supporto per la formazione e l’aggiornamento professionale oltre che un ascolto attento e attivo attraverso survey e scambi continui.   «L’ulteriore successo attribuitoci da Fitch, dopo la conferma, l’ottava, del rating STRONG di S&P’s, non fa che ribadire il nostro valore, come Banca e come professionisti. Valore di cui ognuno di noi di UCCMB va fiero perché è il frutto di ciò che abbiamo creato, di ciò per cui lavoriamo ogni giorno, con determinazione e senso di responsabilità – afferma Dino Crivellari, Ad di UCCMB Questa riconferma è il riconoscimento della capacità tipica della nostra Banca di affrontare le situazioni più complesse, anche quelle che si prospettano nel lavoro quotidiano, e di trasformarle in opportunità e casi di successo. Questo è il nostro talento».

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Unciredit, Ratings

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.