UBI: un’obbligazione per combattere il cancro

E’ in sottoscrizione fino a Natale il nuovo Social bond i cui proventi saranno destinati in parte alla ricerca promossa dalla Fondazione Umberto Veronesi

di , pubblicato il
E’ in sottoscrizione fino a Natale il nuovo Social bond i cui proventi saranno destinati in parte alla ricerca promossa dalla Fondazione Umberto Veronesi

C’è tempo fino al 24 dicembre per sottoscrivere le nuove obbligazioni “UBI Comunità per la Fondazione Umberto Veronesi”. E’ l’iniziativa promossa da UBI Banca che sta collocando presso i propri sportelli un prestito obbligazionario per un ammontare complessivo di 20 milioni di euro, di cui richiederà l’ammissione alla quotazione al MOT (Mercato Telematico delle Obbligazioni). Parte dei proventi di sottoscrizione (0,50% del valore nominale delle obbligazioni sottoscritte) saranno devoluti a titolo di liberalità (cd Social Bond) alla nota fondazione milanese. Il contributo verrà utilizzato dalla Fondazione per sostenere il progetto di ricerca “nuovi biomarker per seno e polmoni” finalizzato a individuare i tumori del seno e del polmone nello stadio iniziale, ancor prima che siano rilevabili con le attuali tecniche diagnostiche. La diagnosi precoce di un tumore offre maggiori possibilità di cura e permette anche di attuare interventi meno aggressivi assicurando così una migliore qualità di vita. “Un’operazione solidale – dichiarano da UBI Banca – che segue quelle già presentate con notevole successo dal Gruppo sia a livello nazionale che a livello locale, e che da un lato offre al sottoscrittore la possibilità di ottenere un congruo ritorno sull’investimento effettuato, dall’altro contribuisce a sostenere una delle più importanti realtà italiane nell’ambito della ricerca e della prevenzione”.

 

Social Bond Ubi: 12 collocamenti negli ultimi otto mesi

 

L’introduzione dei Social Bond in Italia rientra nella strategia commerciale del Gruppo UBI Banca di accompagnamento del Terzo Settore – non profit lungo un percorso di crescita e di innovazione sociale, a sostegno anche di progetti ad alto impatto sociale promossi da soggetti pubblici e privati nei territori di riferimento, che ha visto il lancio nell’ultimo trimestre del 2011 di UBI Comunità, piattaforma di servizi e di strumenti dedicati alle organizzazioni non profit e alle istituzioni religiose. Da aprile 2012 ad oggi sono stati collocati dal Gruppo UBI Banca 12 Social Bond per un controvalore complessivo di oltre 141 milioni di euro, che hanno dato vita a contributi per oltre 800 mila euro volti a sostenere iniziative di interesse sociale. Tutti i collocamenti di Social Bond hanno riscosso l’interesse delle comunità di riferimento chiudendo il relativo periodo di offerta in anticipo rispetto ai termini prefissati  a testimonianza della comunanza di intenti fra il Gruppo e i suoi territori di riferimento. Le obbligazioni, emesse da UBI Banca sono di tipo step up, hanno taglio minimo di sottoscrizione pari a 1.000 euro, durata di 3 anni, cedola semestrale, tasso annuo lordo pari al 3% per il primo anno, 3,3% per il secondo, 4% per il terzo anno.

Possono essere sottoscritte fino al 24 dicembre 2012, salvo chiusura anticipata. L’offerta è riservata a chi apporta nuove disponibilità durante il periodo di offerta presso le filiali del Gruppo UBI Banca, per cui è sostanzialmente riservata ai clienti vecchi e nuovi.

 

La ricerca scientifica della Fondazione Umberto Veronesi 

La Fondazione Umberto Veronesi nasce nel 2003 allo scopo di sostenere la ricerca scientifica, attraverso l’erogazione di borse di ricerca per medici e ricercatori e il sostegno a progetti di altissimo profilo. Ne sono promotori scienziati, tra i quali ben 10 premi Nobel che ne costituiscono anche il Comitato d’Onore, il cui operato è riconosciuto a livello internazionale. Al contempo la Fondazione è attiva anche nell’ambito della Divulgazione Scientifica, affinché i risultati e le scoperte della scienza diventino patrimonio di tutti, attraverso grandi conferenze con relatori internazionali, progetti per le scuole, campagne di sensibilizzazione e pubblicazioni.

Argomenti: ,