Ubi Banca lancia bond senior 1,75% 2023

Le nuove obbligazioni senior non-preferred di Ubi Banca sono state collocate per 500 milioni di euro a investitori istituzionali

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le nuove obbligazioni senior non-preferred di Ubi Banca sono state collocate per 500 milioni di euro a investitori istituzionali

UBI Banca ha lanciato oggi con successo la sua prima emissione obbligazionaria senior non-preferred. Si tratta di un’emissione benchmark a 5 anni a tasso fisso per un ammontare di 500 milioni di euro, a valere sul Programma EMTN del Gruppo.Nel corso della giornata di ieri sono stati ricevuti ordini da circa 130 investitori, per un totale di circa € 1 miliardo.

L’allocazione finale ha visto la sottoscrizione per il 50% da parte di investitori italiani e per il restante 50% da investitori esteri, con forte presenza di investitori francesi (21%) seguiti da investitori tedeschi e austriaci (10%), UK (7%), spagnoli (7%), svizzeri (4%) e altri (1%). E’ stata prevalente la sottoscrizione da parte di Fondi d’investimento e Private Bankers (62%), seguita da quella di Banche (26%) e da quella di Assicurazioni e Fondi Pensione (12%).
L’affluenza degli ordini durante il processo di collocamento ha consentito di ridurre lo spread inizialmente annunciato a Mid Swap + 145 area, consentendo di prezzare l’operazione a 140 punti base sopra il tasso mid-swap a 5 anni, con una cedola dell’1,75% pagabile in via posticipata il 12 aprile di ogni anno. Il prezzo di riofferta è stato fissato in 99,877% e il relativo rendimento a scadenza pari a 1,776%.

La data di regolamento sarà il 12 aprile 2018. La data di scadenza è fissata al 12 aprile 2023. I Joint Bookrunners incaricati della distribuzione del titolo sono: Banca IMI, Barclays, Credit Agricole CIB, HSBC, Natixis, Santander.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: UBI Banca

I commenti sono chiusi.