Ubi Banca emette due covered bond per 1 miliardo di euro

Ubi Banca torna sul mercato dei covered bond con una nuova obbligazione strutturata su due tranches a 6,5 e 12 anni

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Ubi Banca torna sul mercato dei covered bond con una nuova obbligazione strutturata su due tranches a 6,5 e 12 anni

Ubi Banca ha emesso un bond dual tranche garantito e a tasso fisso, con maturità a 6,5 e 12 anni, per un ammontare complessivo di un miliardo di euro. Le due tranche, si legge in una nota dell’istituto, hanno raccolto ordini per un controvalore complessivo di 1,3 miliardi, ammontare superiore del 30% circa rispetto alla carta offerta.

Nel dettaglio, la tranche da 0,5 miliardi a 6,5 anni, corrisponde una cedola annua dello 0,5%, equivalente a uno spread di 10 punti base sopra al midswap di pari durata e a uno spread negativo di circa 69 punti base sul btp corrispondente. Il titolo è stato emesso sotto la pari, a 99.473. Analogamente, la tranche da 0,5 miliardi con durata dodecennale dà diritto a incassare una cedola annua dell’1,25%, pari a uno spread di 30 punti base sopra al midswap a 12 anni e a uno spread negativo di circa 93 punti base sul btp corrispondente. Anche in questo caso, l’emissione è avvenuta sotto la pari, a 98.932.

L’emissione di Ubi Banca ha visto la partecipazione di circa 45 investitori istituzionali per la tranche a più breve scadenza e di 32 per quella a lungo termine. Nel complesso, l’ammontare dei bond è stato sottoscritto da asset manager (41%), banche centrali e sovranazionali (41%), banche (9%) e assicurazioni (9%). Per quanto riguarda la distribuzione geografica delle due emissioni, guida l’Italia (43%), seguita da Germania e Austria (41%), Francia (9%), Svizzera (3%), Paesi Nordici (2%) e altri (2%). Il rating atteso delle Obbligazioni Bancarie Garantite (che hanno come sottostante il 100% di mutui residenziali italiani di elevata qualità) è Aa2 (stabile) da parte di Moody’s e AA low da DBRS.

I joint bookrunner incaricati del collocamento sono stati Barclays, BnpParibas, Ing, Lbbw, Raiffeisen e Unicredit.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: UBI Banca