Titoli di Stato: rendimento record per i Bot, lunedì torna Btp Italia

Forte domanda per i titoli di stato italiani. Nuovo record per i Bot. Lunedì al via il secondo Btp Italia dell'anno

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Forte domanda per i titoli di stato italiani. Nuovo record per i Bot. Lunedì al via il secondo Btp Italia dell'anno

Lo spread Btp/Bund tratta in lieve contrazione a 141,547 punti base rispetto ai 143,636 della chiusura di ieri dopo l’odierna asta di Bot. Il Tesoro italiano ha collocato 5,5 miliardi di euro di titoli a un anno al -0,402%, nuovo minimo storico. Il rapporto di copertura molto solido, pari a 2,46, è dovuto al ridotto ammontare in asta, con Roma che si appresta ad emettere nuovamente i Btp Italia da lunedì, sottolineano gli strategist di Mps Capital Services.

Gli esperti fanno inoltre notare che “la parte breve della curva era rimasta tiepida, in fase attendista nell’ultimo periodo, ma le ultime dichiarazioni” da colomba “del presidente della Bce, Mario Draghi, che ha esteso il QE di altri nove mesi e che ha promesso che i tassi resteranno bassi a lungo, hanno innescato un ritorno massiccio” degli investitori “sui Bot“.

 

Btp Italia al via lunedì

 

Lunedì torneranno poi i Btp Italia, con durata di sei anni. Il collocamento avverrá a ridosso della scadenza (12 novembre) della quinta emissione a 4 anni, quella che nel 2013 segnò la raccolta record di oltre 22 miliardi di euro e circa 300.000 contratti sottoscritti. Si trattò del piú grande collocamento diretto al pubblico retail (risparmiatori individuali e affini) in Europa, registrando un primato storico per contratti e controvalore in una singola giornata (quella del 5 novembre 2013) sul Mercato Telematico delle obbligazioni (Mot).

La piú grande emissione di un titolo di Stato avvenuta in un unico collocamento è stata oggetto, a maggio 2017, di un’operazione di concambio che è servita a ridurre di 4,2 miliardi l’importo del Btp Italia in scadenza. Dell’emissione “valanga” di Btp Italia di 4 anni fa, quindi, scadranno 18 miliardi. Anche in vista di questa scadenza, e in linea con quanto annunciato nelle linee guida del debito pubblico 2017, tornano i Buoni legati all’andamento del tasso di inflazione nazionale.

 

Btp Italia, caratteristiche

 

I primi tre giorni, da lunedì 13 a mercoledì 15 novembre (che potranno essere ridotti a due in caso di chiusura anticipata), sono riservati ai risparmiatori individuali ed altri affini, mentre agli investitori istituzionali è riservata la sola mattinata del 16 novembre. Il tasso reale annuo minimo garantito per questa nuova emissione sará comunicato al pubblico oggi. Per la clientela dei piccoli risparmiatori ed altri affini non verrá applicato alcun tetto massimo, assicurando la completa soddisfazione degli ordini, come in tutte le precedenti emissioni. Per gli investitori istituzionali invece il collocamento prevede un riparto, nel caso in cui il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all’offerta finale stabilita dal Mef.

Il lancio del nuovo Btp Italia rappresenta una buona opportunitá per gli investitori che possono trarre vantaggio dalla convenienza di questa classe di attivi, afferma Chiara Cremonesi, strategist di Unicredit, la quale si aspetta che l’ammontare in emissione sará di 6-7 miliardi di euro. L’esperta prevede poi che il tasso reale annuo minimo garantito, che verrá comunicato al pubblico oggi, sará intorno allo 0,2-0,25%, probabilmente “troppo basso” per attrarre una domanda significativa da parte degli investitori retail. Nella fase dedicata agli istituzionali invece le richieste dovrebbero essere piú consistenti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bot, Btp