Tiscali prepara emissione di bond convertibili

L’obbligazione convertendo da 18,5 milioni di euro servirà per abbattere il debito di Tiscali

di Mirco Galbusera, pubblicato il
L’obbligazione convertendo da 18,5 milioni di euro servirà per abbattere il debito di Tiscali

Il Cda di Tiscali ha esaminato e approvato una proposta di term sheet relativa all’emissione di un prestito obbligazionario convertibile e convertendo non garantito di massimi 18,5 milioni di euro, riservato a investitori qualificati. Il bond, si legge in una nota, servirà a rifinanziare l’indebitamento del gruppo nei confronti di Rigensis Bank, in scadenza nel marzo 2018. Il prestito obbligazionario sarà inizialmente sottoscritto dalla stessa Rigensis Bank e da Otkritie Disciplined Equity Fund (Odef) e avrà una durata di 4 anni, un tasso cedolare del 7% e un prezzo fisso stabilito in Euro 0,06/azione per la conversione delle obbligazioni in azioni Tiscali. Il Board ha inoltre conferito mandato all’a.d. di negoziare e sottoscrivere gli accordi vincolanti tra le controparti per finalizzare l’operazione nel corso dei prossimi mesi. Infine, Alexander Okun è stato eletto nuovo Presidente della società; subentra al fondatore Renato Soru, che ha rassegnato le dimissioni dalla carica lo scorso 12 maggio.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni convertibili, Obbligazioni subordinate

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.