Titoli di Stato: Tesoro prepara lancio Btp a 50 anni

Tornano rumors su possibile collocamento di Btp con scadenza 2066. I tempi sembrano maturi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Tornano rumors su possibile collocamento di Btp con scadenza 2066. I tempi sembrano maturi

I tecnici del Ministero dell’Economia tornano a considerare la possibilità di un’emissione di titoli di stato (Btp) a 50 anni. Già se ne era parlato la scorsa primavera, ma poi non se ne fece più nulla visto anche l’andamento altalenante dei mercati. Adesso, però, con la Bce che potrebbe estendere il quantitative easing oltre il 2017 e con gli investitori alla caccia di titoli anche sulla parte lunga e lunghissima della curva, sembra diventato meno difficile poter piazzare Btp con scadenza al 2066. Il nuovo Btp andrebbe ad aggiungersi ad altre emissioni di titoli di stato a lunga scadenza collocati con successo da Francia, Belgio e Spagna.

Tesoro prepara lancio Btp a 50 anni

Al momento, al Ministero dell’Economia non è stata presa alcuna decisione concreta sulla possibilità di offrire un Btp a scadenza cinquant’anni. Lo dice una fonte del Tesoro, precisando che si tratta di una fase di semplice valutazione come quelle che precedono l’eventuale offerta di qualsiasi nuovo benchmark. Tuttavia, non è mistero che il Tesoro sta valutando la domanda per un possibile Btp a 50 anni prima della fine dell’anno. Del resto, nelle linee-guida per la gestione del debito pubblico nel 2016, inoltre, si era già preannunciata l’intenzione di esplorare nuove scadenze nella parte più a lungo termine della curva dei rendimenti. Ciò non significa che l’emissione sia già decisa, né tanto meno imminente: è la normale prassi e richiede tempo per i dovuti approfondimenti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Btp

I commenti sono chiusi.