Tesoro lancia nuovo Btp a 20 anni (settembre 2036)

Il Btp a 20 anni (settembre 2036) sarà collocato dal Tesoro via sindacato per un ammontare di 5 miliardi di euro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il Btp a 20 anni (settembre 2036) sarà collocato dal Tesoro via sindacato per un ammontare di 5 miliardi di euro

Nuovo Btp a 20 anni ai nastri di partenza. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano ha incaricato ieri un gruppo di banche per procedere con l’emissione via sindacato di un nuovo Btp a 20 anni, con scadenza 1 settembre 2036. l Mef spiega che la decisione per l’emissione del nuovo Btp è stata presa a seguito di un’approfondita analisi del mercato,suffragata anche da specifiche indagini sul comparto e in linea con la volontà di incrementare la presenza sulle scadenze a lungo termine. La struttura del nuovo titolo ricalcherà quella dei Btp nominali emessi regolarmente:cedole semestrali con tasso annuo fisso definito al momento del lancio del titolo e rimborso alla pari. Come riportato nelle Linee Guida della gestione del debito pubblico per il 2016, il Mef ha deciso di incrementare la presenza sulle scadenze a lungo termine, considerato il favorevole momento di mercato e le condizioni della domanda si legge nel comunicato.   Secondo David Schnautz, strategist di Commerzbank, visto che oggi non sono previste aste da parte di altri Paesi dell’Eurozona, il Tesoro potrebbe procedere subito con l’emissione. Per l’esperto l’ammontare dovrebbe essere pari a 5 miliardi di euro. Il collocamento avverrà via sindacato e il mandato per il nuovo Btp 1 settembre 2036 è stato conferito a Barclays, Citigroup, Crédit Agricole, Société Générale e Unicredit. Via XX Settembre precisa che questa decisione non modifica la politica di emissione sulle scadenze tradizionali a lungo termine, a 15 e 30 anni, che continueranno ad essere offerte con regolarità negli appuntamenti d’asta di metà mese.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Btp

I commenti sono chiusi.